Chiasiellis promosso meritatamente, “Fantin micidiale”

ECCELLENZA

Ahi Pozzuolo! Il clamoroso 0-3 subito in casa per mano della Savognese potrebbe sancire il definitivo addio ai sogni di gloria: firmano un risultato molto inaspettato Mattia Cendou, Bacary Ndrour e Nicola Strizzolini Thermokey invece sontuosa nel match del lunedì contro la Dinamo Korda, 5-1 il finale, Salvatore Giametta a segno con un poker. Il vero spettro per i ragazzi di Teor in questo finale non sarà il campo bensì il giudice sportivo: mancano infatti solo tre punti in coppa disciplina per far scattare la penalità. Penalità che gioverebbe molto allo Ziracco, ancora vittorioso nell’ultimo turno sul San Marco Iutizzo: reti di Alessandro Domini e di un ancora super Luigi Zanuttini; la squadra di Remanzacco ha il destino completamente tra le proprie mani: vincendo i due restanti turni e non inciampando nel recupero sarebbe scudetto. La vittoria del Turkey Pub riaccende clamorosamente il discorso salvezza: 2-1 al San Lorenzo, Contea Cussignacco e Cassacco Startrep dovranno stare molto attenti a non commettere altri passi falsi per evitare spiacevoli sorprese.

PRIMA CATEGORIA

Valmeduna sontuoso nel girone A: 1-0 nello scontro diretto con il Vacile, decide la gioia di Arturo Jody Fantin. “Abbiamo fermato il Vacile grazie ad una grande prova di carattere di tutta la squadra; mi permetto poi di dire che abbiamo l’attacco più forte del collinare e un super bomber Fantin che fa sempre la differenza ed è il nostro valore aggiunto”-racconta Livio Del Bianco-“Da adesso alla fine andremo in campo sempre per vincere; purtroppo abbiamo perso tanti punti per strada in partite sulla carta alla portata. Mancano ancora due partite, tra le quali il durissimo derby contro il Tramonti; non diciamo niente e andiamo avanti fino in fondo”. Colugna sul velluto contro gli Amatori Fortezzaland: 3-0 siglato da Fabio Mereu e dalla doppietta di Davide Romanello.

Girone B comandato sempre dalla Lokomotiv Trivignano: 0-2 sul campo di Carlino firmato da Marco Cecotti e Pietro Cottone (per chi fosse interessato, la squadra pubblica settimanalmente le immagini dei goal sulla propria pagina Facebook). Dietro è assoluta bagarre: per adesso la spunterebbe il Ruda, ma Jalmicco e Morsan sono a soli due punti e soprattutto hanno disputato due partite in meno. Nell’ultimo turno lo Jalmicco ha avuto la meglio proprio del Ruda, che proprio la scorsa settimana aveva profeticamente indicato gli avversari come i favoriti per la promozione: decide la doppietta di Andrea D’Argenio. Anche in chiave salvezza si preannunciano scintille fino alla fine della competizione. Il Torsa si regala il diritto di sognare grazie alla prestigiosissima vittoria sull’Atletico Pertegada. Sono due punti che valgono oro quelli ottenuti dal Nojar Zellina in casa della retrocessa Bibione: 2-3 finale che oggi varrebbe la permanenza in categoria, Jonathan David Giraldo Marin protagonista con la sua doppietta.

SECONDA CATEGORIA

Pareggiano tutte e tre le prime della classe nel girone A: il punto ottenuto nello scontro diretto contro il Palut Prissinins accontenta il Real Sella, mentre l’Atti Impuri impatta 2-2 sul Flumignan Possec. In chiave salvezza, un peso specifico devastante la sconfitta patita dal Gorgo per mano di un Drink Team Goricizza che non vuole mollare di un centimetro la presa nonostante la posizione in classifica lo condanni: decide Vincenzo Tino.

Allunga in classifica il La Rosa, vittorioso 2-1 sul campo amico contro il Gorizia, sfruttando il pari e patta tra Merce Rara e Muzzanella, 0-0 che accontenta soprattutto i primi visto che permette di mantenere un punto di vantaggio sui diretti inseguitori a sole due giornate dal termine. Impresa degli Amatori Gravo ultimi della classe: superato il Fobal grazie alla doppietta di Francesco Zimolo.

Rallentano le due regine del girone: Al Sole Sedilis compie un’impresa sognata da molti ma realizzata da pochi sin qui, fermare la capolista Adorgnano, 3-2 il finale che permette di fare anche un balzo decisivo in classifica nella zona calda. L’Alta Val Torre impone invece lo 0-0 al Billerio Magnano. Non dovrebbero comunque essere complicati i piani promozione.

Campionato clamorosamente riaperto nel girone D: Il Savio batte infatti il Campeglio e riduce a una sola la distanza dal secondo posto che varrebbe la promozione. Decide la doppietta di Mattia Cilio. Warriors sontuosi: 2-1 ad una sempre più in crisi La Girada e primo posto in cassaforte. L’Orzano festeggia la salvezza con due turni d’anticipo espugnando il campo di San Gottardo grazie alla doppia di Lorenzo Saccavini.

TERZA CATEGORIA

Nella scorsa uscita avevamo tanto rimarcato il fatto che non essendoci scontri diretti, tutte le formazioni avrebbero dovuto fare attenzione alle trappole delle squadre che apparentemente non hanno più nulla da chiedere alla competizione nel girone A: cade nel tranello il Susans e si fa trafiggere per due volte dai Blues. La Brigata Leonacco e il Cisterna passano indenni invece gli ostacoli Sammardenchia e United; anche il Dream Team vince la sua gara ma appare leggermente attardato rispetto alle avversarie per una coppa disciplina che attualmente penalizza pesantemente la squadra di Forgaria.

Giochi clamorosamente riaperti anche nel girone B, segno che ogni campionato può dire la sua fino alla fine: il Gruaro cade infatti clamorosamente sul terreno amico contro il Gradisca e vede il Corno Calcio fiondarsi a una lunghezza di distanza grazie alla vittoria sulla Pozzecchese. Questa situazione farà sicuramente avere molti rimorsi a Bosco e compagni, visti i punti persi per strada con squadre che li seguono in classifica.

Il Chiasiellis può finalmente festeggiare quella che è stata una vera e proprio cavalcata trionfale. Abbiamo sentito Luca Zinzone, a cui sono andati i complimenti per quanto fatto: “Grazie a nome di tutto il GSD Chiasiellis per i complimenti. Effettivamente il campionato che si sta concludendo è stato da record: abbiamo raggiunto una meritata promozione grazie ad un gruppo composto da dirigenti, squadra e allenatore, forte sia in campo che fuori. Ci siamo rinforzati con qualche innesto di qualità e soprattutto esperienza, poi la bravura di mister Paolo Brustolon ha fatto il resto: mai sazio di vittorie, è riuscito a trasferire una mentalità vincente a tutto l’ambiente. Ora vogliamo chiudere in bellezza la competizione cercando di fare nostre anche le ultime due partite per poi festeggiare meritatamente. Il prossimo anno ci attende la seconda, un campionato sicuramente complicato e ricco di insidie, ma con una base solida ed un paio di rinforzi potremo dire la nostra e non porci limiti, cercando in tutte le occasioni il massimo risultato”. Il Pozzuolo rimanda invece la festa, fermato sullo 0-0 in un bel match dai Carioca.

Cristian Tulissi

Print Friendly, PDF & Email
css.php