Carioca, vittoria che regala consapevolezza e morale

Friuli Collinare c11 – Terza Categoria: INDEPENDIENTE – CARIOCA 0-3

Orgnano, 26/03/2011

A tre giornate dal termine i Carioca affrontano l’Independiente, compagine che vanta una classifica migliore rispetto ai gialloblù, con ben 5 punti in più. All’andata fu 2-3 per i giocatori di Orgnano. Lestuzzi ancora una volta si trova costretto a rimescolare le carte a disposizione ma, se da un lato perde Bianco, Gorenszach, D’Osvaldo, Cristancig e gli squalificati Virgili, Grion e Menotti (squalificato per ben 4 mesi durante una partita di calcetto) che si sommano ai lungodegenti  Masala, Gessi e Nonini, dall’altro ritrova Fedele, il principe Groppo e Speedy-Carangelo. Al via Lestuzzi schiera un 11 che vede Dosualdo tra i pali, difesa a tre con Groppo, Lesa e Cantarutti, centrali De Sabbata e Fedele, sulle fasce Costantini e Zugliano, trequartista l’ing. Presotto e tandem d’attacco Feletti-Carangelo. La partita si gioca a ritmi lenti, lentissimi e i Carioca (finalmente) si dimostrano più veloci e spigliati, portandosi al tiro con Fedele (alto sopra la traversa), Felettig (impreciso) e Zugliano (botta da fuori). Il goal del vantaggio gialloblù arriva al 10°: pasticcio della difesa locale, con il terzino che passa al centrale di difesa ma il pallone viene intercettato da Carangelo che spedisce in rete. La risposta locale non si fa vedere e sono ancora gli ospiti a trovare il 2-0 con Zugliano, che da fuori area calcia in rete e firma il 2-0. I giocatori di casa si spingono raramente dalle parti di Dosualdo, che non viene mai chiamato in causa.  Nella ripresa esce Presotto (stanco) per Simone Peresani e continua il monologo ospite, che porta più volte gli attaccanti gialloblù al tiro. Alla mezz’ora il 3° goal ospite: azione caparbia di Zugliano che resiste alla carica degli avversari e lancia Felettig che, entrato in area, dribbla il portiere e deposita in rete. Il valzer delle sostituzioni non modifica il risultato e l’incontro termina sullo 0-3. Due punti che servono per muovere la classifica e soprattutto per ridare un po’ di serenità all’ambiente. Soprattutto si è rivista un po’ di tranquillità nelle giocate. Nelle prossime (ultime) partite contro Osuf, Risano e Gabbiano, ci auguriamo che gli uomini di Lestuzzi mantengano questa verve, magari scalando qualche posizione in classifica.

Luca Felettig

Print Friendly, PDF & Email

Commenti

Leave a Reply

Devi essere loggato per inserire un commento

css.php