Bucovaz e D’Osualdo alimentano i sogni del Corno

Friuli Collinare c11. Giocato l’ultimo turno del girone di andata e per tutte le squadre è giunto il momento di prepararsi ad affrontare la pausa invernale che le terrà lontane dal campo di gioco per oltre un mese: nel consueto check-up al campionato vediamo quali formazioni potranno affrontare la sosta con una certa serenità e quali invece dovranno lavorare duro per riprendere la corsa.
ECCELLENZA
Voto 9 alla Thermokey:18 punti su 20 disponibili. Nemmeno i Drag Store sono riusciti a fermare la corsa della formazione di Rivarotta (2-0 il finale): i punti di vantaggio sulle prime dirette inseguitrici adesso sono 6 e dovranno essere gestiti al meglio nel girone di ritorno. In netta ripresa anche i campioni in carica del Pozzuolo, capaci di imporre un pesante 4-2 al San Lorenzo in una partita molto tirata. Punto importantissimo strappato dal Turkey Pub sull’ostico campo del Cassacco Startep in chiave salvezza, visto che permette di abbandonare all’ultima piazza in solitaria il San Marco Iutizzo: reti di Simone Berton e Fabio Fanti per i locali, di Elvis Bajrami e Elvir Besic per gli ospiti.
PRIMA CATEGORIA
Che equilibrio nel girone A! In testa con 14 punti Colugna, Highlanders e Vacile (rispettivamente 11, 9 e 10 gare disputate). Il goal dei soliti Julian Ruci e Stefano Indrigo permettono alla formazione di Basiliano di avere la meglio su Al Cardinale: con due partite da recuperare e una coppia di bomber così quello che all’inizio era solo un sogno da non pronunciare a fine campionato potrebbe diventare molto di più. Importante ipoteca sulla salvezza del Tissano: aver sconfitto gli Amatori Fortezzaland, una delle squadre più in forma del momento, permette ai boys di Pavia di Udine di allontanarsi definitivamente dalla zona rossa e staccare le dirette inseguitrici. Muovono la classifica anche i Gunners, attualmente fanalino di coda del campionato: lo 0-0 strappato sul campo di Majano fa ben sperare per un girone di ritorno da affrontare con le unghie e con i denti per ottenere la permanenza in categoria.
Nel girone B continua a comandare il Trivignano, uscito vittorioso dal difficilissimo campo del Nojar Zellina: goal del capocannoniere della squadra Antonio Iurlaro e titolo di campione d’inverno abbondantemente conquistato. Impresa dell’Atletico Pertegada capace di fermare sul pareggio (2-2 il finale) la seconda in classifica Morsan. Nella parte sinistra della classifica si muove finalmente la Polisportiva Bibione: importantissimo il goal di Riccardo Drigo per fermare il Carlino San Gervasio sull’1-1 e accorciare le distanze dalle dirette inseguitrici.
SECONDA CATEGORIA
Sfruttando la gara in più disputata, il Palut Prissinins si stabilisce momentaneamente in testa alla classifica: sconfitto il Gorgo 2-0, goal di Dario Cella e Luca Tavian. Pareggio d’alta quota tra Real Sella e Atti Impuri in quel di Teor: un punto che può soddisfare solo parzialmente le due squadre visto che rallenta la loro corsa verso i posti che valgono la promozione.
Merce Rara, come da pronostico, capolista del girone B: il Gorizia non ha potuto niente contro la formazione di Staranzano, a segno due volte con Ivan Pahor. Impresa della settimana quella del Millenium/Medeuzza: lo 0-0 strappato alla seconda della classe La Rosa, oltre a muovere la classifica, permette di guardare con maggior fiducia al futuro e ad una salvezza da conquistare ad ogni costo.
Il voto della Thermokey è anche quello dell’Adorgnano: 9 pieno in pagella e 18 punti conquistati sui 20 disponibili. Il distacco dalla seconda in classifica di 6 punti sembra giù una sentenza sul campionato, considerata anche la presenza in squadra di bomber Scilipoti, padrone indiscusso della classifica cannonieri del girone. Appaiate al secondo Racchiuso e Billerio Magnano, entrambe fermate sul pareggio rispettivamente da Braulins (1-1) e Ars Calcio (2-2).
Solo 3 le partite disputate nel girone D: fa rumore la sconfitta patita dai Warriors per mano de Il Savio, rete decisiva di Alberto Cosatti. Abbiamo sentito a proposito dell’impresa compiuta Tomaso Milano: “Siamo riusciti a prevalere in una partita ben giocata da entrambe le squadre e ben arbitrata grazie alla nostra determinazione e alla voglia di portare a casa il grande risultato: il goal nei minuti di recupero è la riprova che siamo una squadra che davvero non molla mai; il risultato è stato legittimato poi anche da un rigore fallito”. L’obiettivo – continua Milano – per quest’anno è quello di migliorare il piazzamento dell’anno scorso, quando siamo finiti quarti alla prima esperienza in seconda categoria”:  Prestazione convincente del Campeglio: il 4-1 inflitto alla Effe 84 Friulclean vale il secondo posto in classifica.
TERZA CATEGORIA
Ottimo rullino di marcia anche per gli Amatori Cisterna nel girone A: 18 sono i punti ottenuti su 22 disponibili, ultimi quelli strappati al termine di una sfida al cardiopalmo con l’Axo Club Buia terminata sul punteggio di 4-3. Importante vittoria quella ottenuta dal Susans in trasferta sul campo del Sammardenchia al fine di continuare a coltivare sogni di promozione. La Brigata Leonacco viene fermata invece sull’1-1 dall’Union: goal di Nicola Ferro per i locali e Marco Floreani per gli ospiti.
Corno momentaneamente capolista del girone B grazie al successo contro una delle dirette avversarie per la promozione: la doppietta di Simone “il fenicottero” Bucovaz (così soprannominato dai compagni) e la gioia personale di Andrea D’Osualdo permettono di avere la meglio sul Gradisca. Impresa impossibile da pronosticare alla vigilia per Le Aquile, che nell’ultimo turno hanno fermato sullo 0-0 il San Vito al Torre.
Al giro di boa del campionato in testa si trova il Chiasiellis: vittoria in rimonta sui Carioca nella gara di lunedì sera disputata al Gumini e titolo di campione d’inverno conquistato. Pareggio per la seconda della classe Virtus Udine 93 sul campo del Lumignacco.
Cristian Tulissi
Print Friendly, PDF & Email
css.php