Bressa e Bibione pari in tutto

 

Tra seconda e terza categoria molti i rinvii ,ma parecchie anche le gare giocate. D’altronde, chi giocava nel pomeriggio, è riuscito a scendere in campo, magari con guanti, cuffie,  con temperature accettabili per la stagione, dando vita anche a incontri piacevoli. Una di questa è il big match tra Bressa e Polisp. Bibione (A), conclusa sul risultato a reti bianche in un gruppo dove impattano gli Highlanders (1-1 sul difficile campo del Drink Team), mentre il Sette Sorelle, sospinto da Carli e Buga, mette a tacere le velleità del Milan Club San Vito.  Nel gir B va segnalata la splendida prestazione del Ruda, corsaro sull’Ost Da Daniela grazie alle prodezze di Scridel, Scarel e Dapas Nel terzo plotone le vittorie esterne sono di Colugna in casa del Pingalongalong, della Valtramontina nel domicilio del Vacil, e della Pizz Da Raffaele su un Ciconicco castigato in ben sei occasioni da Benzar (2) Lombardo(2), Consoli, Delia.  Nel gruppo D vincono gli impegni casalinghi  Racchiuso e Colloredo Digas: vittime rispettivamente Blues e Arcobaleno. IN terza categoria continua la sua marcia l’Axo Club: Lucardi, tripletta, il suo profeta del gol e per Sammardenchia non c’è scampo.   Nel gir b il punteggio più eclatante è del Treppo Grande: Piccini(2), Cofini, Delle Donne, Melchior e Siega gli attori protagonisti (6-2 il finale su un ACS Buja a rete due volte con Leskaj. Se il Lovariangeles riparte in terza (3-2 al Gabbiano dopo le perle di Pagnussat(2) e Tion, torna a vincere il Pozzecco con tripletta di Tonutti e la rete di Cisilino. Ma non convince, tanto che Marco Bertolini, nonostante l’affermnazione sulla Virtus,  si chiede pone dei quesiti filosofici: >> La partita è terminata oramai quasi da 2 ore, il famigerato “terzo tempo”, seppur con una temperatura ben al di sotto dello zero, non tradisce: le due compagini quasi al completo non si tirano indietro e non mollano di un centimetro il bancone del chiosco. mi si avvicina Fabio, il nostro addetto al chiosco per la giornata odierna: ” scusami, ma mi ha chiamato mia moglie…devo andare…” gli rispondo: “non ti preoccupare…vai tranquillo, faccio io”. Passano pochi minuti e mi si avvicina Dani, oggi autore di una tripletta: “giocherei ogni settimana con loro…”. Io, ancora adombrato per la prestazione non certo esaltante della nostra squadra nella gara odierna, penso: ” eh, facile quando riesci a farne 3…!!!” poi lo vedo mescolarsi e brindare assieme ad altri dei nostri con il gruppo della squadra ospite, il quale, al nostro invito di seguirci presso il locale che ci sponsorizza, non esita e si accoda immediatamente. Finalmente siamo tutti assieme al caldo e si continua a brindare, ma arriva una telefonata che avverte i componenti la squadra ospite che uno dei loro compagni ha avuto un piccolo incidente stradale: i ragazzi della Virtus non esitano a partire in soccorso del loro amico, ma ci lasciano convinti che torneranno per il bicchiere della “staffa”.Detto fatto, passa un’oretta ed eccoli ricomparire sorridenti come ci avevano lasciato. Ed io, dimenticata l’amarezza per la prestazione tutt’altro che esaltante del Pozzecco, sono lì a chiedermi : “ma oggi, chi è che ha vinto veramente???” Nel gruppo D Zonchi(2) e Altran,danno il la alla vittoria del Villesse contro l’ostico Cormons, mentre il combattuto duello tra Bagnaria e Gradisca finisce con il successo degli isontini capaci di realizzare con Tassinari(2) e Michelin. Ai locali non sono bastate le repliche di Vesnaver e Michelin.

 

Pubblicato anche su Tremila Sport del 10/02/2012

Print Friendly, PDF & Email

Commenti

Leave a Reply

Devi essere loggato per inserire un commento

css.php