Bon e Medeossi, sinfonia sotto rete!

Risultati scontati e pochi strappi in classifica in una giornata ricca di soddisfazione per  alcuni bomber della manifestazione che, attraverso le loro performance,  incrementano notevolmente i loro bottini personali. Due su tutti:  Camillo Bon dell’ Old Wild West, e Luca Medeossi del Santa Maria c5, autori di ben 5 reti. Per il primo, atleta dal notevole talento e che in un campionato come questo fa la differenza, sono 21 reti in 6 presenze. Numeri che, nella speciale classifica marcatori, gli permettono di superare il suo compagno Jonny Bortolussi e di accomodarsi  sul terzo gradino del podio.

Detto che il big match tra Prost e Manzignel è stato posticipato al 27 febbraio e che lo Stappo ha riposato, chi approfitta del turno per mettere in cascina punti importanti è il Santa Maria c5, finalista nella passata stagione e capace di exploit improvvisi. Uno lo confeziona in questo turno costringendo una volitiva Mima Sporting ad alzare bandiera bianca. ” E’ stata una bella partita – chiosa il locale Maximilian Crismani – con i padroni di casa che registrata l’assenza di mister Dusso, assente per un malanno di stagione,   ingranano subito la marcia veloce e, con un primo tempo impeccabile, chiudono l’atto sul 6 a 1.  Nella ripresa gli ospiti provano a reagire ma la compagine ospitante ribatte colpo su colpo trovando in Luca Medeossi un inaspettato bomber. Sull’altro fronte da segnalare la grande prova di Franco Tuti che, con la sua classe, ha cercato  di mettere in difficoltà prima il difensore di turno, poi  i portieri Pettenà e Crismani. Comunque, a prescindere dal punteggio finale, la sfida ha dimostrato che il mio team sta riacquistando fiducia, convinzione, grinta ma soprattutto quella solidità che in passato ci ha permesso di raccogliere buone soddisfazioni”. Ed ora il Santa Maria è quarto. Merito anche dei sigilli del già menzionato Luca Medeossi (5), di Nicola Grattoni, (3), Massimo Moretti (2), Giuliano Tessaro (2), Tafe Lushaj (2) e Flavio Pegoraro. Sull’altro fronte a segno sono andati Franco Tuti, tripletta, Luigi Balutto (2), e Paolo Simaz. 

Conferma il suo stato di grazia l’Old Wild West che prende il 10 in condotta superando agevolmente  un Narciso Group che nulla ha potuto contro lo strapotere dei cowboy metropolitani che bussano alla porta avversaria con il già citato Camillo Bon (cinquina), Jonny Bortolussi, Mauro Dri, Patrizio Garofalo, Luca Rui, e Ivan Zanello.

Vince anche la Bild, capace di superare un volitivo Abramo Impianti, a rete con Marco Garlatti Costa e Giorgio Biancuzzi, dopo una partita  che ha fotografato  i locali faticare nella prima parte di gara. Conferma questo andamento anche capitan Luca Domini: “Dopo il nostro doppio vantaggio gli ospiti rientrano in partita, la sfida rimane sui binari dell’equilibrio  e il primo tempo si chiude sul 3 a 2. Nella ripresa la Bild mantiene alta la concentrazione, bada al sodo e allunga fino al 6 a 2 finale.  Per i locali, a referto con il solito Matteo De Benedetti, autore di una tripletta che lo spinge sul tetto dei cannonieri,  Mauro Peressini, Luca Domini, Daniele Badina, due punti preziosi che valgono momentaneamente il secondo gradino del podio ma soprattutto la conferma che la squadra sta crescendo anche sotto l’aspetto caratteriale.

Print Friendly, PDF & Email
css.php