Billerio Magnano, riesce lo sgambetto alla capolista

ECCELLENZA

Cosa combina questo San Marco Iutizzo? Il risultato maturato nel weekend dal fanalino di coda ha a dir poco dell’incredibile: 3-2 al lanciatissimo Pozzuolo e speranze di salvezza, seppur flebili, ancora vive. Aveva evidentemente ragione il presidente Maurizio Scaini quando poche settimane orsono parlava di una squadra in netta ripresa intenzionata ad onorare fino in fondo il campionato. Non si fa scappare l’occasione per ricominciare a correre il Thermokey: 2-1 a domicilio sul Cassacco Startep e nuovamente 3 punti di vantaggio sui primi diretti inseguitori. I goal di Gardin e Monorchio non bastano al San Lorenzo per avere la meglio sulla Contea Cussignacco; gli udinesi si sono infatti imposti 3-2 e hanno messo un po’ di gap sulla zona calda. Daniele Petruzzi e Pietro Vita regalano due punti d’oro allo Ziracco (1-2 sul Turkey Pub) e chiudono forse definitivamente ogni discorso sulla salvezza. Sempre in ottica “zona bassa” a dir poco fondamentale il 3-2 maturato dalla Savognese in trasferta sul campo del Montenars: i due punti conquistati valgono l’uscita dalla zona retrocessione, anche se per garantirsi la permanenza nel massimo campionato la strada è ancora molto lunga. Arjet Sela e Simone Grando firmano infine il pareggio tra Drag Store e Dinamo Korda.

PRIMA CATEGORIA

Il finale che si prospetta nel girone A non è affatto consigliato ai deboli di cuore. Nell’ultimo weekend sono infatti cambiate molte cose: comandano ora il Vacile (1-1 nello scontro diretto con il Colugna e una partita in meno) e il Tissano, protagonista di una autentica cavalcata trionfale che porterebbe la formazione di Pavia a oggi a fare il doppio salto di categoria in due anni: nell’ultimo turno il Tramonti cade sotto i colpi di Enrico Montorio e bomber Massimo Tonizzo. Colpo importante anche per il Valcosa: dopo aver fermato nel derby il Vacile, viene raccolto lo scalpo degli Highlanders, in leggera flessione dopo una girone di andata sostenuto a ritmi mostruosi; 3-2 il finale, protagonisti della gara Wadoudou, Truant e Tomasi.

Nel girone B termina 0-0 il derbissimo di giornata tra Jalmicco e Trivignano: poco male per la capolista visto che il Ruda è caduto sul campo del Sette Sorelle (2-1) e il Morsan ha rinviato la sua gara. Il Torsa sta continuando a dimostrare di crederci più che mai nella salvezza, anche se il pareggio contro la Polisportiva Bibione sa di occasione persa per accorciare ulteriormente la graduatoria dalle squadre che precedono. Sale in quota anche l’Atletico Pertegada, ora secondo a 18 punti, grazie a Luca Bivi e Rudi Piccotto le cui reti schiantano il Carlino San Gervasio.

SECONDA CATEGORIA

Capolista a riposo nel girone A, non ne sanno approfittare a dovere le dirette inseguitrici per tenere vivo a tutti gli effetti il discorso per il primo posto: l’Atti Impuri si è fatto infatti fermare sul terreno amico dallo Sclaunicco. Bella vittoria per il Gorgo sul Palazzolo: 5-1 firmato Luca Moni Bidin, Mattia Moratto (2) e Romualdo Pellino (2).

Il La Rosa impatta 0-0 contro gli Amatori Cormons e dà la possibilità al Merce Rara, in caso di vittoria nel recupero, di raggiungerlo in classifica. Bella vittoria che rilancia anche le quotazioni promozione per il Muzzanella. La doppia di Marco Croatto e Stefano Zentilin firmano il 3-0 sull’Atletico Bulbao.

Succede l’incredibile nel girone C: il Billerio Magnano non è infatti riuscito solo a sconfiggere la sin qui quasi impeccabile capolista Adorgnano nel match di alta classifica, ma ha anche imposto un sonoro 3-0; firmano l’impresa Fabiano Sgarban, Alessandro Venier e Ermir Budlla. Il primo posto rimane comunque al sicuro grazie ai 5 punti di bottino di vantaggio. Belle vittorie quelle ottenute da Braulins e Colloredo Digas con il medesimo risultato (4-1) rispettivamente su Al Sole 2 Sedilis e Arcobaleno.

San Gottardo a dir poco eroico nel girone D: la regina Warriors viene infatti fermata nel derby per 4-1. Ha parlato della partita Eros Brusini: “Per noi giocare contro i Warriors è un vero e proprio derby, abbiamo 2 compagni di squadra (Pezzetta e Napoletano) che giocavano con loro in passato e quindi erano vogliosi di fare bene e volevamo “vendicare” la sconfitta dell’andata. Già dal  riscaldamento si percepiva che eravamo concentrati. Tatticamente abbiamo giocato come facciamo da un po’, quindi con 2 trequartista rapidi dietro alla prima punta: questo ci ha permesso di essere efficaci nel gioco sia in fase di possesso che in fase di ripartenza”. Visti gli ultimi risultati positivi, continua poi affermando che “Dopo 4 sconfitte nelle prime 5 partite l’obiettivo era diventato la salvezza. Poi, grazie anche a dei cambi tattici del nostro mister Fortunato abbiamo perso solamente 1 delle successive 9 partite. Siamo in piena rimonta anche se il primo obiettivo rimane la salvezza e divertirci assieme. Se poi continuiamo così ce la giocheremo fino in fondo”. Bel colpo anche de Il Savio sul sempre più fanalino Accv: 1-5 il finale e permanenza in categoria in cassaforte.

TERZA CATEGORIA

Il girone A, già competitivo con 3 squadre a giocarsi la promozione fino alla scorsa settimana, nell’ultimo turno ha aggiunto una nuova pretendente al salto in Seconda: è il Dream Team, 2-0 sui Blues firmato da Tommaso Cristiano e Dragan Stanojevic. Rallenta leggermente la Brigata Leonacco (1-1 contro il Farla); mentre gli Amatori Cisterna e il Susans non mollano un colpo.

Termina 1-1 la gara tra prima e seconda nel girone B: Gruaro e San Vito al Torre compiono così un bel passo verso una possibile promozione. Il Terzo grazie al goal di Alex Delneri ha la meglio sul Fiumicello e riesce a superare il Corno, non sceso in campo in questo turno.

Chiasiellis sontuoso nel C: 6-0 al Lumignacco e primato in classifica condiviso con il Pozzuolo, a sua volta vincente 1-0 contro il sempre ostico Villaorba. Il mister Max Cogoi ha affermato che “L’ultima è stata una partita difficile, nel primo tempo il Villaorba ci ha messo in difficoltà e siamo riusciti a prevalere solo nel secondo tempo. Ci sono ancora molti recuperi da disputare per ottenere la promozione, la strada è dunque ancora molto lunga.” Non basta una bellissima prova a Il Gabbiano: i Carioca riescono comunque ad avere la meglio per 4-3, Francesco Bertuzzi alla ribalta con una doppietta.

Cristian Tulissi

Print Friendly
css.php