Becs, è già festa. Corsa a tre per la seconda piazza

Grazie ad un superlativo cammino percorso senza mai incappare in una sconfitta, i Preone Becs si sono aggiudicati il primo posto in Seconda Categoria, con la vittoria di giornata sull’Atletico Bancone come ciliegina sulla torta. “Sapevamo che per caratteristiche proprie i nostri avversari avrebbero fatto il possibile per metterci in difficoltà” racconta il mister del Preone Mario Comis, “Noi, dal canto nostro, siamo saliti a Fusine determinati a fare quanto necessario per ottenere un buon risultato, invogliati certamente dal percorso netto realizzato sin qui, dalla necessità di onorare ancora una volta la maglia dei Becs e rendere dovuto omaggio anche a quanti, senza mai scendere sul campo, si sono prodigati per rendere possibile nella pratica il nostro campionato. Dal punto di vista tecnico non posso che complimentarmi con ognuno dei sedici giocatori scesi in campo, tutti parimenti protagonisti di una prova caparbia ed ordinata, capaci di realizzare due reti di pregevole fattura, frutto di un gioco corale realizzato in condizioni meteorologiche quasi proibitive. Va comunque reso onore ai ragazzi di Fusine, i quali hanno condotto una gara altrettanto caparbia, finita poi in inferiorità numerica. Auguro all’Atletico un in bocca al lupo e rinnovo il mio applauso ai miei ragazzi”. Fondamentale per il secondo posto, l’incontro tra i Crots ed il Celtic Scluse, finito in parità col risultato di 2-2. Alberto Dorigo dei Crots analizza la partita: “Siamo scesi in campo con la giusta intensità, passando in vantaggio dopo poco più di un minuto grazie a De Luca che colpisce da dentro l’area sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Sulle ali dell’entusiasmo, Englaro segna su punizione il gol del raddoppio, aiutato però da una deviazione della barriera che spiazza il portiere avversario. Molto bella l’azione che permette agli ospiti di accorciare le distanze, una “palla avanti, palla indietro, palla avanti” con l’attaccante del Celtic che, solo davanti al portiere, angola bene. Al minuto 25 del secondo tempo, su un’azione sporcata da due rimpalli dentro alla nostra area, arriva il pareggio, risultato che regge fino alla fine nonostante il cuore dei nostri ragazzi, messo per cercare un nuovo vantaggio, ma fermati dalla scarsa lucidità. Alla fine possiamo dire di aver giocato una partita bella e corretta, tra due squadre che hanno dimostrato di meritarsi la promozione”. Al secondo posto in classifica, al momento, si posiziona il Socchieve dopo la vittoria per 3-2 sui Nolas e Lops.  Il Socchieve  però ha giocato una partita in più rispetto alle dirette pretendenti, lasciando ancora aperta la corsa alla promozione.

Francesco Paissan

Print Friendly, PDF & Email
css.php