Baschino e Somaglino illuminano la Prost

Giornata interlocutoria nel campionato dedicato agli over 40 di calcio a 5 dove, definiti ormai i sei team che si giocheranno l’accesso al titolo, rimangono solo da certificare le posizioni per definire gli accoppiamenti per le gare a eliminazione diretta.

Se il primo posto è in mano all’OLD Wild West, l’assegnazione della seconda piazza è ancora incerta. Sarà sicuramente il prossimo turno, l’ultimo della sessione regolare, a farci conoscere chi si accomoderà sul secondo gradino del podio che, ricordiamo, vale l’accesso diretto alla semifinale.  Se per questa posizione è favorito il Manzignel, tra le pretendenti al posto d’onore c’è lo Stappo che, partito in sordina, nell’ultima fase di stagione sta trovando verve calcistica e stimoli nuovi. Lo ha capito anche la Mima Sporting che, nonostante la solita prova generosa, deve abdicare. Racconta così la performance Alessandro Fabro: “Stappo si presenta in casa del Mima Sporting con gli uomini contati. Temperatura fresca e partita a rischio per una leggera pioggia ma i giocatori in campo hanno tutti l’esperienza (vista l’età) per giocare senza farsi male. Parte meglio la Mima con la prima frazione, molto combattuta, si chiude sul 2 a 3 per lo Stappo.  Nella ripresa, come spesso accade, siamo riusciti a prendere il controllo della sfida accumulando un buon margine di reti per portare a casa il bottino pieno. Alla fine finisce 3 a 9 grazie alla quaterna di Massimo Degano, alla tripletta di Stefano Tavaris e  ai due sigilli di Federico Pirusel. Da segnalare l’ottima accoglienza , prima e dopo la gara, del Mima Sporting” Per i locali i gol portano le firme di Giorgio Collinassi (2) e Franco Tuti al suo 31 gol stagionale sui 59 realizzati dalla sua squadra.

Proverà a rimanere in scia anche la Prost che in questo turno si libera di un Abramo Impianti impeccabile solo nella prima frazione. “Si potrebbe pensare che la sfida tra Abramo e Prost – racconta il dirigente ospite Mauro Comand – visto la differenza in classifica e la nostra recente vittoria con la capolista, porti a un risultato scontato. I ragazzi del Presidente Somaglino, però, entrano in campo con poca grinta e scarsa attenzione per buona parte della prima frazione e anche complice l’ottima prestazione del numero uno avversario, non riescono a tradurre in gol la loro superiorità. Il solito lampo del bomber Lorenzoni  sembra mettere le cose a posto ma una certosina punizione locale riporta le squadre in parità. Si riparte con un assist sopraffino del solito Alberto Lorenzoni  che mette Gianni Baschino nelle condizioni di trovare il vantaggio ma l’Abramo non molla e pareggia poco dopo con un gran tiro dalla distanza. A questo punto entra in campo Massimiliano Somaglino capace di dimostrare di avere ancora i piedi fatati e con un gol di precisione e un passaggio al bacio permette l’allungo sul 4 a 2, punteggio che chiude il primo tempo. Nella ripresa la Prost rientra in campo con un piglio decisamente diverso in una frazione dove sale in cattedra Gianni Baschino che in difesa rintuzza gli attacchi avversari e poi riparte in micidiali contropiedi dispensando gol a grappoli. Finisce 2 a 9″. Sull’altro fronte conferma la serata no Marino Blason che dichiara: “partita e serata da dimenticare per noi in una gara dove il migliore è stato Marco Garlatti Costa, autore di entrambi i nostri gol. Complimenti al Prost. Bravi!  Per la cronaca a referto per gli ospiti sono andati Alberto Lorenzoni e Gianni Baschino con una doppietta a testa, Andrea Biribin, Dario Ciotola, Giorgio Pagani, Carlo Romanello e Massimiliano Somaglino. 

Certifica il sesto posto attuale il Santa Maria c5 superando un impegno difficile in casa del Narciso Gruop, team che aveva dato segni di ripresa e rinnovato entusiasmo. “Vittoria ampiamente meritata per Santa Maria c5 – chiosa Maximilian Crismaniche con una partita cinica e intelligente ha la meglio contro i padroni di casa. Subito in vantaggio gli ospiti che, nonostante la partita sia molto fisica, mantengono la calma e un vantaggio che li fa stare tranquilli”.  Tra le fila ospite grande prestazione di Emanuel Malisan (3) mentre continua a essere continuo sotto rete  Tafe Lushaj (6 presenze stagionali condite da 7 reti) . In rete anche Michele Borghero, e capitan Giuliano Tessaro in un match a cui nulla hanno potuto i sigilli locali di Simone Cocetta, Matteo Meneghini e Vito Vazzaz. 

 

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email
css.php