Bar Erica, pure il rombo funziona

 

 

 

E’ da qualche anno che il Bar Erica condivide gioie e dolori (sportivi) in Eccellenza. Ma è una squadra composta da amici che non si fascia la testa se perde ne si esalta se vince.  I frutti stanno arrivando e il team di Sutrio, a sorpresa, è ai vertici della massima serie. Soprattutto dopo la vittoria in rimonta contro un Pagnacco rimasto in gara per un tempo. Poi il Bar Erica ha dilagato: Belgrado(3), Cescutti (2), Radina e  Moro che, con il loro fiuto del gol, hanno regalato la terza affermazione stagionale (7-2 il finale).  >> Il clima nello spogliatoio è sempre splendido – chiosa mister Paolo Cicutti, alla guida dei carnici da oltre 5 anni, qualsiasi risultato venga. Se c’è serenità è facile raggiungere eventuali mete. La nostra, dopo che lo scorso anno ci siamo salvati sul filo di lana, è cercare una salvezza comoda magari provando a stupire, soprattutto noi stessi. La squadra c’è: sono arrivati Eros Londero (Ex Pagnacco), Simone Cescutti (dal Varmo c5) e Davide Pelli. Quest’ultimo, portiere del Cedarchis, è venuto per fare un esperienza nel calcio a 5. Peccato – continua Cicutti –  che dovremmo fare a meno di Massimiliano Di Giusto, fuori per infortunio fino a febbraio. Ma possiamo contare su capitan Paolo Niedda e sul fulcro difensivo Vincenzo Radina, uomini che dagli albori garantiscono costanza, rendimento e attaccamento alla maglia e che, soprattutto, sono duttili per i movimenti richiesti nel calcio a 5. E la tattica in questo sport è importante. Noi cerchiamo di prestare attenzione a questi aspetti e, considerato che in Eccellenza ci sono giocatori pericolosissimi, proviamo a difendere in 4 ripartendo con uno schieramento a rombo>>. Se frena lo Stellare, costretto alla resa dal Real Madris (6-7), trova il primo successo stagionale la New Team a  spese della Frasca Verde Lauco castigata da Comuzzi(4) micidile. In Prima Categoria avanza la Pizz. Al Collio (A) dopo l’ottima interpretazione di gara contro il quotato STU Fagagna (8-5) in un turno dove Mister Zoncolan non si fa scalare e trova i primi due punti contro la Stella Moggese: decisivi Straulino (3), Dereani(2), Dell’Oste e Urban.  Cinghiali di Zona (B) ancora in cerca del primo successo stagionale. A imporgli il 4 stop è il Manzignel che lo zero in classifica. Decidono la tripletta di Misano e gli acuti di Pizzutti e Paravano. Felettis al momento gongola: vincere in casa del Talmassons 2-3, significa primato. Seconda categoria: Mercante del Mondo (3 -1 in casa di un arcigno Celtic Sclùse) e Real Tresesin (7-3 nel domicilio del Nimis c5), guidano il girone B inseguiti dal Cergneu (2-5 all’FC Sago).  Significative le affermazioni di e.e-Gjgjote e Jolly Lauzacco. I primi passano a Carlino e mettono al tappeto i Duronons con i diretti di Zucchi (3), D’Aietti(2), e Sandri, mentre Lauzacco supera uno Show Biz, (6-5), anche grazie alla prestazione del numero uno Del Zotto, dopo le marcature di Comisso(2), Fasano, Mauro, Petrello e Pividori.

 

Pubblicato anche su Tremila Sport del 11/11/2011

Print Friendly, PDF & Email

Commenti

Leave a Reply

Devi essere loggato per inserire un commento

css.php