Banana Five, che carattere!

La seconda giornata del girone di Eccellenza offre già alcune suggestioni nei confronti di possibili pretendenti al titolo. Le corazzate Climassistance e Felettis United sono infatti partite col piede giusto, raccogliendo tutti e quattro punti in palio in due giornate. Alla Climassistance riesce il colpo in trasferta contro il Boca Juniors Risano. Ai padroni di casa non è bastata la doppietta del capitano De Sabbata, subendo infatti i gol di Romanini (2), Sattolo e Scherf. Il Felettis onora invece il fattore campo contro l’ASDRC Modus-Stellare che, l’anno scorso, si era dimostrato squadra a completa trazione anteriore. Protagonista nel prolifico attacco del Modus della stagione passata è stato Bovolini, che sembra non avere ancora perso il vizio, andando due volte a segno in questa partita. Il Felettis, dal canto suo, ha saputo rispondere con le marcature di Dilena (2), Dapelo, Pinzani e Zanello. Situazione diametralmente opposta per altre due formazioni del girone che, dopo due partite, si trovano ancora a mani vuote. E’ il caso della Bombonera e del San Daniele, entrambe ospiti nella partita di giornata. Il Real Tresesin, squadra che inaugura con questo match una stagione ambiziosa, infila tre volte la porta del San Daniele con Pascoletti, Laurencigh e Osso Armellino. Anche l’Attimis Calcio realizza tre reti, due quelle di Macco e una di Frosh, necessarie ad ottenere la prima vittoria stagionale ai danni della Bombonera, in cui inutilmente va a segno Wekese. Larga infine la vittoria del Pagnacco contro dei Fogjarins in forma ridotta viste le numerose assenze. “Nonostante vada segnalato che i nostri avversari si sono presentati con appena quattro giocatori” racconta Manuele Giacomini del Pagnacco “ci sono state delle ottime prestazioni da parte dei nuovi innesti, Vittori e Donde. In questa stagione dovremo sempre dare il massimo per onorare un campionato raggiunto dopo una inaspettata promozione. Ci sarà sicuramente battaglia per sudarsi una difficile salvezza”.

In Prima Categoria non è mancato lo spettacolo nel match giocato a Lauzacco, dove i Banana Five hanno ricevuto il Muppet C5. Il Muppet arrivava con entusiasmo dopo la vittoria nella precedente giornata e, anche in questa partita, si dimostra avversario temibile già negli esordi del primo tempo. Prima Masci, poi Nadalutti sfruttano due ripartenze nel giro di quattro minuti e regalano il doppio vantaggio iniziale agli ospiti. Ai Banana Five sembra mancare concretezza negli ultimi metri ma l’ingresso in campo di Fabbris sembra portare il dinamismo necessario, è proprio lui infatti che segna le due reti del pareggio parziale. Due minuti dopo però una distrazione da rimessa laterale lascia spazio per il contropiede Muppet, gestito da Masci e finalizzato da Zanon. Poco dopo Marini, autore di una ottima prima frazione di gioco, riconsegna il doppio vantaggio ospite con un tiro dalla linea dell’area. La nuova fiammata Muppet sembra aver colpito i Banana ma, a pochi minuti dallo scadere del primo tempo, Martorel accorcia con un colpo di testa, arrivato dopo un lungo rilancio del portiere Tion. Proprio Tion, pochi secondi dopo il fischio che inaugura il secondo tempo, esegue il primo di una serie di interventi che poi risulteranno decisivi per il risultato finale. Da questo momento inizia un breve ma decisivo assolo dei padroni di casa che, con tre realizzazioni nel giro di due minuti, strappano il vantaggio. I Muppet riusciranno ad accorciare con Nadalutti ma, da qui in avanti, Tion chiude la saracinesca parando tutto quello che gli arriva in porta, permettendo ai suoi di reggere un vantaggio che sarà poi confermato definitivamente dal gol finale del solito Fabbris. “Ho avuto già esperienze nel calcetto” spiega il mister dei Banana Fabrizio Didone “quindi ci tengo che i miei ragazzi giochino in una certa maniera. Quest’anno abbiamo alcuni giocatori nuovi ed è fondamentale che anche questi si inseriscano nel gruppo. Il mio commento sulla partita è certamente positivo, anche se subiamo ancora troppi gol. Il nostro vantaggio, nei confronti di altre squadre deve essere il gioco, è su questo che insisto con i miei giocatori. Il mio obiettivo è sempre il massimo, poi se arriveremo tra le prime quattro saremo comunque promossi”. Continua anche il percorso senza macchie di Talmassons e Valnatisone, rispettivamente vincenti contro Cergneu e Real Madris.

Francesco Paissan

Print Friendly, PDF & Email
css.php