Al Cardinale, lezione di Fair Play

Sesto weekend di gare per i campionati di Eccellenza e Prima categoria.

Nell’élite del Collinare continua a comandare e a fare la voce grossa lo Ziracco, uscito vincitore anche dalla difficilissima partita contro una Savognese reduce da risultati interessanti: di Luca Braida il goal vittoria. Respira anche il San Lorenzo grazie a De Sabbata, storico giocatore degli arancioneri a segno contro il Ruda per l’1-0 finale in quel di Manzano: considerata anche la grande indisponibilità di giocatori questi due punti possono valere doppio in vista del proseguo della competizione. Al secondo gradino della graduatoria ci sta però la Lokomotiv Trivignano dopo aver vinto la sfida con il Vacile, due neopromosse e sorprese di questo inizio di campionato: il 3-4 finale vede Michele Soligon in grande spolvero e a segno con una doppietta. Conquistano la seconda vittoria consecutiva e si proiettano nelle zone nobili della classifica i Drag Store grazie alla vittoria esterna sullo Jalmicco, 1-2 il finale. Rinviata Thermokey-Colugna.

Il mezzo passo falso della Valmeduna permette ad altre ben due formazioni di insediarsi in testa al campionato a pari punti: si tratta di SS463 Majano e Adorgnano. In ordine, la ormai ex capolista solitaria ha impattato sull’1-1 contro la Contea Cussignacco. Così ha raccontato la partita Livio del Bianco: “Nel primo tempo meglio la Valmeduna, in vantaggio con una triangolazione Della Vedova-Fantin. Nel secondo tempo la Contea ha preso in mano le operazioni e ha sfiorato il pareggio in un paio di occasioni prima di trovarlo con una bella girata in area di Gasparri. Un tempo a testa, risultato giusto e ottima torta a fine partita!“. L’Adorgnano invece continua a vincere e soprattutto convincere visto che per la terza gara di fila è andato in goal per ben quattro volte: questa volta a lasciare strada è il Campeglio nell’1-4 finale. Quattro i goal segnati anche dalla SS 463 Majano ai Warriors per un pirotecnico 3-4 che non ha potuto che soddisfare il pubblico presente. Per i maianesi da segnalare la doppietta di Daniele Marcoritto.  La partita vista dall’angolo di un dirigente della SS463 che fotografa così la gara “Primo tempo appannaggio dei locali che trovano il vantaggio e sfiorano per ben due volte un raddoppio negato solo da uno straordinario Melchior. Nel secondo tempo la Statale cambia marcia, prima pareggia e poi trova il vantaggio grazie al rigore di Macoritto. Lo stesso Macoritto si ripete poco dopo con i majanesi che allungano  grazie a RossoMonte. Ma i guerrieri si dimostrano tali e con un ritorno rabbioso accorciano fino al 3-4 finale.“. Torna alla vittoria il Tramonti, 3-2 sul fanalino di coda Highlanders: “Partita combattuta-tuona Giampaolo Bidoli-“Primo tempo meglio il Tramonti, secondo tempo meglio gli ospiti. Il 3-2 tutto sommato rispecchia l’andamento di una gara comunque corretta e ben giocata da entrambe le formazioni“. Fabio Cates regala la vittoria alla Dinamo Korda sull’ Al Cardinale mentre il Billerio Magnano fallisce l’occasione di agganciarsi al trenino di testa perdendo sul campo del Turkey Pub per 2-0. Stefano Pauletto della Dinamo racconta: “Il primo tempo abbiamo capitalizzato al meglio un’azione iniziata sulla fascia da Cates e conclusa dallo stesso in goal. Gli avversari da lì in poi hanno cercato il pareggio. Segnalo un bellissimo gesto di fair play: dopo che gli era stato assegnato un rigore discusso,  l’Al Cardinale lo ha sbagliato volontariamente visto l’evidente errore arbitrale. Un plauso! Il secondo tempo si è giocato in una metà campo ma il forcing finale non ha portato alcun pericolo al nostro estremo“.

Altro turno saltato per il Noiar-Zellina, questa volta però il Merce Rara vince e lo aggancia in testa al girone B sconfiggendo il Morsan per 3-1. Marco Peresan e Patrick Gesuato sono invece fondamentali per rispettivamente San Marco Iutizzo e Galli al fine di avere la meglio su Atti Impuri e Sette Sorelle. Da seguire nel prossimo turno La RosaGalli, due squadre ben consapevoli di non poter fallire per non perdere il treno in testa alla classifica.

Cristian Tulissi

Print Friendly, PDF & Email
css.php