A.S. Sedilis – A.C. Billerio 2-1

download

Secondo appuntamento di campionato, in quel di Nimis, per l’A.C. Billerio che si presenta in campo con un inedito e poco spregiudicato schema ad albero di Natale, con de Baronio unica punta.

La partita comincia con qualche istante di ritardo. Ciò consente al supporter Piccoli di scampare alla multa per indugio nell’ostentare l’ormai consueto vessillo giallo-blu degli Amatori Billerio.

Si inizia con ritmi blandi e per lunghi tratti le squadre si studiano in un match, tutto sommato, corretto, ma non per questo poco “maschio”, che ha visto più di un intervento duro ed al limite del regolamento.

La prima azione pericolosa del match è di firma gialloblu e si certifica al 9° del primo tempo, quando su un lungo rinvio di Clapiz A., Said intercetta il pallone, ma viene stoppato dal difensore al momento del tiro dal limite. Nulla di fatto.

Gli ospiti ci riprovano al 14° con un inviperito de Baronio che si ritrova sulla zona destra del campo dalla quale fa partire un invitante cross al centro, preda purtroppo dei difensori del Sedilis, a discapito del ben piazzato De Monte.

Ma come capita spesso alla squadra di Billerio, che semina tanto, ma raccoglie solo qualche applauso, ecco che alla prima azione utile i padroni di casa infilano la porta ospite per un immeritato vantaggio: lancio lungo a scavalcare il centrocampo, amnesia difensiva di Spizzo che sul rimbalzo del pallone, probabilmente vede la Madonna di Cergneu e per un attimo cambia direzione….troppo tardi!! Il “lento 14” (Vattolo n.d.r.) ruba palla e si invola per vie centrali verso Clapiz che non può nulla sul rasoterra sul palo a lui più vicino. Al 15° è 1-0.

Subito reattivi gli ospiti con il rumeno Cioroaca (15°) che insiste su di una palla vagante a centro area, che viene rilanciata dal portiere sulla sua schiena…..palla fuori dallo specchio della porta.

E sono sempre gli ospiti che, non sempre mettendo la giusta pressione agli avversari, in questa circostanza forzano il difensore giallo verde ad un retropassaggio alla cieca, che solo un reattivo Kozikoswki riesce a devviare in scivolata, facendo scampare il pericolo alla propria porta (24°).

Disgraziatamente però, una giornata nera capita a tutti, e purtroppo oggi è capitata a Spizzo: su suo disimpegno in piena area, la palla carambola sui piedi del rapace Vattolo che ruba e insacca alla destra di un incolpevole Clapiz. Al 25° è 2-0 per i padroni di casa.

Di nuovo bastonati, i Billerini riprovano a portarsi in avanti e con il solito pimpantino Galantini misurano le doti cinematografiche di Kozikoswki, quasi all’incrocio dei pali, dal vertice sinistro dell’area di rigore (27°).

Da qui alla fine del primo tempo è solo Sedilis: azione pericolosa che si sviluppa sulla destra e sfocia in calcio d’angolo (34°), tiro di esterno dal limite del numero 16, fuori alla sinistra di Clapiz (35°) e cross dal fondo, per fortuna lungo per tutti, che attraversa tutto il campo fino a spegnersi sul fallo laterale (38°).

Blanda sferzata di orgoglio da parte degli ospiti si ha solo allo scadere, quando un triangolo di de Baronio per Said, per vie centrali, non si concretizza per questione di qualche “decimo di chilometro”.

All’intervallo è 2-0 (un po’ bugiardo) per i padroni di casa.

L’analisi del mister Alino all’intervallo è disarmante: ci vuole più calma e sangue freddo, tenere su la squadra e non dare respiro all’avversario, soprattutto a centrocampo, dove le marcature sono parse troppo basse (verso la porta amica) e soprattutto molto allungate!

E infatti parte subito bene la squadra di Billerio nella ripresa. Dopo un flebile tentativo degli avversari su punizione (4°), che è servita solo a scaldare la voce al subentrato portiere Fabrizio “Bronkoviz” Bronco, il primo sussulto è di De Monte che tenta di imbeccare Cioroaca, ma la palla è preda del portiere ( 6°). Ma è al 9° della ripresa che la squadra ospite comincia a credere di essere sulla giusta strada della rimonta: su corner dalla destra, dal limite dell’area e di controbalzo il marocchino Said fa partire una “minella” che solo la traversa riesce a respingere, con il disappunto del pubblico. Da qui in poi è praticamente solo Billerio che prima ci riprova con Said il quale, dalla sinistra, ne scarta due ed entra in area, la mette dietro per Ciorba che non trova il tempo per il tiro (12°) e poi fa Bingo al 15°: su imbeccata centrale di Ciorba, de Baronio spizzica con la punta del piede anticipando e scartando il portiere e scaraventa in rete per il facile 2-1.

Il Billerio continua a crederci, come al 20°, quando De Monte imbecca il solito de Baronio, il quale viene stoppato al momento della conclusione a rete.

Degna di nota è anche la buona azione insistente da parte del subentrato Clapiz F., che subentrato allo sfinito de Baronio (eloquente il gesto della mano destra a raffigurare una tagliola all’altezza del pomo d’Adamo, al 25° della ripresa) dal corner ruba e crossa la palla che finisce sui piedi di Cecconi Denis (Cek), al quale però gli arcigni difensori impediscono di tirare in tutti i modi!

A nulla servono i 6 minuti di recupero concessi da un arbitro in splendida forma (al quale si fanno i complimenti per il buon arbitraggio): finisce purtroppo 2 a 1 la seconda partita di campionato di questa stagione 2013-2014 per gli amatori Billerio Magnano.

Il primo tempo la squadra di Magnano è apparsa priva di gioco e a tratti rinunciataria, un po’ troppo schiacciata nella propria metà campo, ma è stato un secondo tempo arrembante che rassicura la squadra del mister Revelant: con gli innesti giusti e il recupero di importanti pedine…….la stagione è ancora lunga!
Nick –  I.R.S.

Immagine

Il pubblico del comunale di Nimis

 

Print Friendly, PDF & Email

Commenti

Leave a Reply

Devi essere loggato per inserire un commento

css.php