A.C.C.V – OSUF 2-2

Logo-Lcfc-verdeoro

 

Varutti Massimo – venerdì 27 settembre ricomincia la stagione agonistica per gli Amatori Calcio Ciconicco
Villalta;il primo avversario stagionale è l’Osuf, compagine udinese.

Al campo Vecchio di Fagagna i padroni di casa si presentano con spirito rinnovato dopo
un’estate piuttosto movimentata dal punto di vista societario, con il cambiamento di
importanti figure all’interno del gruppo. E’ infatti il debutto ufficiale del nuovo
presidente/giocatore Berini e soprattutto del neo coach Bosero, che dovrà sostituire mister
De Prato dopo numerosi anni di onorata militanza sulla panchina dell’ACCV, conditi anche
da una storica promozione in 1a categoria.
Bosero schiera i padroni di casa con un 4-5-1, con Rizzo tra i pali, capitan Zoratti e Varutti
compongono la coppia centrale in difesa, Zucchiatti e Cataldo sugli esterni, Ziraldo,
Marioni, Bierti, Pirrò e l’esordiente Lizzi a centrocampo e bomber Causero la boa in attacco.
La partita comincia in maniera equilibrata, con le squadre che si scambiano occasioni da
ambo i lati; gli ospiti con rapide ripartenze sulle fasce e tagli verso il centro, mentre i
padroni di casa sfruttando soprattutto il piglio di Pirrò sull’esterno destro. L’Osuf va
vicinissimo al vantaggio con una splendida punizione del numero 7, ma è altrettanto bella la
pronta risposta di un attento Rizzo, che si merita i complimenti di tutti, avversari compresi.
Un po’ a sorpresa è l’ACCV a passare in vantaggio al 20° del primo tempo: da una
ripartenza dalla difesa Causero permette alla squadra di risalire, servendo successivamente
Bierti che dal fondo di sinistra serve a centro area Pirrò pronto ad insaccare in porta in
acrobazia.
L’Osuf non si demoralizza e continua a macinare gioco, dimostrando una spiccata capacità
di palleggio che in alcune occasioni mette in difficoltà i padroni di casa; il vantaggio dura
infatti una decina di minuti, perché grazie ad un’azione manovrata sulla sinistra sfondano la
difesa e raggiungono il meritato pareggio.
La prima frazione di gioca termina in parità, risultato che rispecchia quanto fatto vedere
dalle due squadre sul rettangolo verde.
Bosero opera quattro cambi durante l’intervallo, inserendo Contardo per Causero, Berini per
Bierti, Nardone per Zucchiatti e Righini per Lizzi.
Gli ospiti iniziano con un piglio decisamente positivo la ripresa, sfruttando soprattutto la
buona vena del loro attaccante principale, mentre l’ACCV fatica un po’ a mantenere il
possesso palla ed il pallino del gioco.
Sono gli ospiti a raggiungere il vantaggio grazie ad un’occasione nata da una punizione dal
limite che si è schiantata sulla traversa e successivamente indirizzata dal numero 7 sul
compagno di reparto pronto a siglare il 2 a 1 a porta sguarnita e Rizzo battuto.
L’ACCV subisce il colpo e rischia di capitolare su una conclusione velenosa da fuori area
dell’Osuf, sulla quale un Rizzo in stato di grazia compie un’altra prodezza, evidando ai suoi
di capitolare definitivamente.
Gli ultimi 15 minuti sono un forcing insistito dei padroni di casa, alla ricerca disperata del
gol del pareggio; nascono diverse occasioni nell’area avversaria, ma l’imprecisione non aiuta
allo scopo. Berini non riesce ad angolare di testa una ghiotta occasione capitatagli mentre
era libero in area, mentre Varutti sfiora una gran rete con una battuta al volo da fuori area a
seguito di una respinta della difesa dell’Osuf.
Proprio mentre tutto sembrava portare ad un debutto amaro per la squadra di Bosero, il
carattere e l’insistenza dell’ACCV vengono premiati con la rete di Contardo in mischia al
ultimo respiro.
Il risultato rispecchia quanto visto sul campo, dove le due squadre si sono affrontate a viso
aperto e senza risparmiarsi; l’Osuf ha mostrato una manovra fluida ed un gioco collaudato,
mentre l’ACCV un gran carattere essendo capace di recuperare allo svantaggio grazie
all’insistenza ed alla caparbietà.

Print Friendly, PDF & Email

Commenti

Leave a Reply

Devi essere loggato per inserire un commento

css.php