Il Drag Store non si ferma

Giocata la gara d’andata del secondo turno dei play off. Fase in cui si è giocato su due paralleli: quello tra le squadre qualificate dopo aver superato la prima gara ad eliminazione diretta, e quello che vede opposte le prime otto squadre classificatesi in Eccellenza. Alla fine di questa sessione, in cui è prevista l’eliminazione diretta dopo la doppia gara, le vincenti, sulla base di uno schema predefinito, andranno ad alimentare quattro gironi composti da tre squadre cadauno. Intanto, uno dei risultati a sorpresa arriva dal Drag Store:  i manzanesi, che hanno anche gioito per il salto in seconda categoria,  tra la polvere del “Gumini arena”, vincono il primo match contro la favorita SOS Putiferio. >> L’inizio ci è stato favorevole. Partiti in scioltezza, racconta il dirigente Sandro Salvadori, abbiamo creato molto, segnato un eurogol con Patrick Beltrame e centrato un palo con Prestento. Poi, oltre a un calo mentale, forse anche a causa di alcune decisioni arbitrali che non abbiamo condiviso, ci siamo innervositi e non siamo riusciti a gestire un match che nella ripresa è stato quasi sempre nelle mani dell’ SOS Putiferio, vicino al pareggio in più di un occasione. Insomma, considerato anche che ospiti annotavano assenze di peso, era una buona occasione per cercare di arrotondare il punteggio in vista del ritorno. Comunque vada, consci del fatto che sarà dura resistere a una squadra forte come quella degli amici delle Valli del Natisone, siamo contenti: la promozione e questa esperienza nei play off ci ha ripagato dalle energie spese in questa stagione>>. Un ‘altra formazione che fino ad oggi ha fatto parlare di se è il Pozzuolo, dominatore del suo girone di Terza categoria e ora impegnato a vedersela con un osso duro come il Farla. E il verdetto del campo da momentaneamente ragione ai collinari che, grazie a Bortolotti e Barnaba, affondano i colpi. >> E’ stata una bella sfida, chiosa il locale Luca Bianco. Se gli ospiti sono stati a dir poco concreti, due occasioni due reti, il Pozzuolo ha sprecato qualche buona opportunità,  sullo 0-1 ha colpito un palo su punizione di Berlasso, e accorciato con Iacuzzo. Se il Farla, squadra di Prima categoria, ha dimostrato di avere una struttura di gioco importante, Pozzuolo ha messo in evidenza la forza e il carattere del gruppo. E’ chiaro che noi proveremo a ribaltare il punteggio in una sfida che, in caso di sconfitta, chiuderebbe una stagione che comunque ci ha visto protagonisti. E per questo faccio un plauso a tutti i componenti della squadra.>> Ma la giornata ha riservato parecchi colpi di scena. In particolare nel match tra Mereto di Capitolo e Latteria Tricesimo. A inizio gara – dichiara il mister ospite Baiutti, un episodio avrebbe potuto cambiare il corso del match: un tiro locale centra la traversa con pallone che cade sulla linea. Dentro o fuori? L’arbitro non convalida e la sfida prosegue con le due squadre che giocano un ottimo primo tempo, frazione chiusa a reti inviolate. Nella ripresa qualche nervosismo di troppo con Mereto che trova due volte un vantaggio a cui abbiamo sempre replicato grazie alla doppietta di Zuliani>>. Nelle sfide d’eccellenza significativo il punteggio dell’Amaranto che sigla 4 reti con Mulinaris (2), Youmbi e Manzin. Il Corno sembra alle corde ma negli ultimi 5 minuti riapre la sfida grazie a un autogol e al sigillo di Cappelletti.

 Paolo Comini

Pubblicato anche su Tremila Sport del 13/05/2011

Print Friendly, PDF & Email

Commenti

Leave a Reply

Devi essere loggato per inserire un commento

css.php