Zellina con goleada, il tridente del Palut fa paura

Si sono disputati nel lungo weekend del ponte del 2 giugno gli ottavi di finale della  Coppa Friuli c11: è quindi completo il quadro dei quarti, dai quali usciranno le magnifiche quattro pronte a giocarsi una coppa che darebbe prestigio alla stagione.

Ci proverà sicuramente il Trivignano dopo aver già conquistato la promozione in campionato: 1-0 ai tarvisiani dell’Atletico Banconesiglato dal solito Antonio Iurlaro, protagonista di una stagione indimenticabile e già spauracchio di molte difese dell’Eccellenza per la prossima stagione.

Partita tirata invece tra Corno Calcio e Sclaunicco sul perfetto manto erboso del via dei Pini di Corno: a farla da padrone è la super prestazione di capitan Tomas Bosco, autore di una doppietta; completano il tabellino Andrea Magnan per i bianco-blu, Francesco Paravan e Elvis Saccomano per gli ospiti.

Eliminazione a sorpresa per il Pappagallo in Cella dopo un girone disputato alla grande e buone aspettative per questa fase finale: a fare festa è l’Atti Impuri grazie al 3-2 conquistato sul campo amico di Sedegliano. Daniel Donati a segno con una doppietta.

Il risultato più clamoroso di giornata è quello però tra San Gottardo e Zellina, match nel quale gli ospiti si sono imposti per 8-1. Ancora a segno Andrea Grop e Valmir Durmishaj con una doppietta a testa. Ha parlato del momento per una delle favorite di questa competizione Malisan: “La nostra squadra già in campionato aveva dimostrato di avere grandi qualità. In Coppa l’innesto di quattro giocatori FIGC e il contributo di due giocatori di gran spessore come Grop e Zienna, insieme al ritorno del coach Paolo Zanfagnin hanno fatto il resto. Abbiamo un gruppo molto amalgamato di amici, infatti fino ad ora ci siamo presentati sempre con la panchina piena”- sugli obiettivi a breve termine ha invece dichiarato-“Nessun obiettivo, l’intento è quello di divertirci e creare ancora di più un gruppo solido che possa continuare a giocare assieme anche nel prossimo campionato; sfotteremo la voglia di riscatto che c’è in tutta la società dopo una stagione chiusa sotto le aspettative iniziali”.

Sotto al diluvio di Manzano è il Palut/Prissinins a festeggiare sconfiggendo per 3-0 i Carioca di mister Elvis Forti. Il reparto avanzato sembra essere il punto forte della squadra di Precenicco visto che può contare su tre giocatori molto rapidi e capaci di punire ogni disattenzione della retroguardia avversaria. Marcatori Luca Gobbato, Nicola Corradin e Manuel Zoccolan.

Anche i Redskins accedono ai quarti di finale dopo aver espugnato il sin qui difficile campo di Osoppo dell’Arcobaleno per 3-1. Ai locali non è bastato il goal di Mauro De Simon, al quale hanno risposto Devid Marrone, Eros Moro e Davide La Vigna. Proprio il capitano nonché bomber Marrone ha parlato con entusiasmo di questa avventura: “Il nostro segreto è sicuramente il piacere di stare insieme con un gruppo compatto che milita nel Collinare da ormai 25 anni. L’obiettivo giunti sin qui è quello di fare meglio della passata edizione, quando siamo stati eliminati in semifinale; non abbiamo nessuna arma in particolare, gli stimoli di vengono garantiti dalla festa promessa alla squadra in caso di vittoria della competizione”.

Sono due invece gli incontri terminati in pareggio al termine degli ottanta minuti: dopo lo 0-0, i rigori hanno premiato il Cassacco per 4-2 contro Il Savio, mentre al termine della partita conclusasi per 1-1, il Tissano ha superato dal dischetto la Dinamo Korda per 5-4.

Cristian Tulissi

css.php