Arta Terme e Ampezzo possono sorridere

Coppa Carnia amatori: Va al Malboghettone il primo posto del girone A al termine di un turno assolutamente al cardiopalmo: Michele Gregorutti e compagni si sono aggiudicati il passaggio del turno schiantando il Tilly’s Pub Sutrio per 3-2 nella gara di venerdì e conquistando la qualificazione matematica addirittura senza aspettare il risultato dell’ASD SPQR grazie ad uno 0 molto onorevole in coppa disciplina. La formazione di Priuso ha comunque perso per 0-3 sul terreno amico contro il Preone Becs, che lascia la competizione con un bel successo grazie alla tripletta di Alessandro Clapiz.

All’Arta Terme lo scontro da dentro o fuori contro il Real Tolmezzo nel girone B: 3-1 il risultato finale. Ha parlato della partita per la squadra della città termale Simone Lozer: “Anche se sotto ad un sole cocente la partita è stata tiratissima e di grande spessore tecnico. Gli ospiti sono andati in vantaggio con Ciliani ma poi sono stati raggiunti sul finale del primo tempo dal goal di Lirussi. Nel secondo tempo è stato ancora Lirussi ad andare in rete per i locali, i quali allo scadere hanno siglato la terza rete con Zarabara per il definitivo 3-1.

Il Verzegnis alle semifinali per quanto riguarda il girone C: nella partita giocata sabato in quel di Illegio contro il Betania, la capolista si è trovata nella condizione di dover portare a casa almeno un punto per garantirsi il passaggio del turno vista la sontuosa vittoria di venerdì dei Crots; il goal che vale il primato e lo 0-1 finale è stato siglato da capitan Alberto Zanier. Per quanto riguarda l’altra gara del girone conclusasi per 1-4 a favore dei Crots (in una foto di repertorio) sulla Dognese, ne ha parlato Michael Plazzotta: “I padroni di casa sono rimasti in 10 per gran parte della partita riuscendo comunque a passare in vantaggio prima di subire le reti di De Luca, per due volte, Picco e Englaro.”

Il girone D premia il Paularo per una miglior coppa disciplina rispetto al Muec dopo l’ultimo turno in cui le due formazioni si sono sfidate sul manto di Moggio Udinese: a spuntarla sono stati gli ospiti per 2-3. Ivan Gallizia ha parlato così dall’angolo dei locali: “Il primo tempo è stato equilibrato, mentre il secondo tempo è stato di marca ospite; il vantaggio iniziale è stato ribaltato con tre perle, mente purtroppo non è servito a nulla un super goal di Simone Romanin al termine”. Michele Vuerli invece per gli ospiti ha sottolineato che. “E’ stata sicuramente una bella partita sia a livello tecnico che fisico. Per noi sono andati in rete Emilio Forgiarini, Daniele di Gleria ed è stato realizzato un autogoal.” Si conclude 3-3 il match tra Atletico Bancone e Calgaretto, due squadre ormai tagliate fuori da ogni obiettico: tripletta di Sticotti per gli ospiti; Faraci, Iacomino e Calbi per il Bancone.

Al Rigolato il big match e il primo posto nel girone E: Sclapeciocs schiantati sul loro campo per 2-3 grazie ad Andrea Buzzo, Andrea De Franceschi e Loris Durigon. 1-1 invece tra Celtic Scluse e Socchieve. Le dichiarazioni sulla gara sono state rilasciate da Sante Zigo: “Partita molto tattica e scorbutica con poche occasioni da goal. Molto nervosismo in campo mal gestito dalla “storico” Della Pietra ma anche ai migliori ogni tanto può capitare di sbagliare. Adesso replica venerdì a Priuso dove saranno in palio i primi due punti del campionato.

Anche l’Ampezzo approda alle semifinali vincendo il triangolare del girone F: 1-2 al Nolas e Lops al termine di una partita molto combattuta, come racconta Mario Bassanello: “Passa in vantaggio la squadra di casa con un bel goal da fuori di Sandri, poi gli ospiti prendono in mano il ritmo della partita e pareggiano con Fabio Fachin su rigore e passano definitivamente in vantaggio con goal da fuori area di Coradazzi. La gara è stata bella e il risultato giusto, seppur in bilico fino alla fine”.

Accedono quindi alle semifinali: Malborghettone, Arta Terme, Verzegnis, Paularo, Rigolato, Ampezzo.

Cristian Tulissi

css.php