Ziracco: Thermokey ko e corsa alla vetta riaperta

ECCELLENZA

Grossissima occasione quella persa dal Pozzuolo nella gara di sabato: la seconda sconfitta consecutiva, questa volta sul terreno amico per mano del Montenars (1-2), non permette ai ragazzi di mister Romanin di sfruttare il passo falso del Thermokey maturato sul campo dello Ziracco nel friday night match (2-1). La classifica rimane quindi molto corta, soprattutto a metà: sembra mettere la parola fine su qualsiasi timore di retrocessione il Cassacco Startrep, vittorioso al termine di una partita molto combattuta a Manzano sul San Lorenzo; di Massimiliano Trinco il goal su una punizione che ha scatenato le proteste dei locali. Stesso discorso per i Drag Store, 2-2 interno contro la Contea Cussignacco, lasciata così a due punti di distanza: bella prova di Federico Chiappo, a segno con una doppietta, Nebojsa Stanicic e Andrea Zoffi. Dopo alcuni risultati molto incoraggianti si interrompe bruscamente la rincorsa del San Marco Iutizzo, che cade a Savogna per 1-0: il goal di Michael Carlig mantiene la sua squadra fuori dalla zona rossa mentre condanna quasi matematicamente gli ospiti. Il Turkey Pub ha la meglio nell’altro scontro salvezza di giornata: 2-1 alla Dinamo Korda e avversari spediti a quattro punti di distanza.

PRIMA CATEGORIA

Gli Highlanders tornano finalmente a ruggire nel girone A e aspettano un big match per dimostrare che quello dell’andata non era stato solo un fuoco di paglia: l’1-0 con cui è stato fermato il fin qui lanciatissimo Tissano fa riprendere quota alla formazione di Basiliano; ancora una volta rete di Stefano Indrigo. Il Colugna rimane in testa alla classifica superano il fanalino di coda Tolmezzo Carnia con il minimo scarto grazie alla rete di Giacomo Miranda. Vittoria che dà un’autentica boccata d’ossigeno de Al Cardinale nello scontro di bassa classifica contro il Valcosa (2-0) in quanto vale il sorpasso sugli Amatori Fortezzaland, a loro volta fermati sul 2-2 dal Valmeduna (un goal per Arturo Jody Fantin, attualmente re della classifica marcatori). 0-0 che vale la tranquillità per il Tramonti contro i Gunners: la formazione di Povoletto non può dirsi altrettanto soddisfatta vista la necessità di fare punti per scalare la zona bassa della graduatoria.

Molto bene il Trivignano nel B: 1-0 al Galli firmato da Marco Bertossa. Il Ruda dal canto suo non vuole mollare la presa e si impone sul Torsa per 2-1; è il Morsan invece a perdere partita e terzo posto in classifica, entrambi a favore di un rinvigorito Jalmicco: di Luca Vincenzino e Daniele Zompicchiatti (2) i colpi che valgono la doppia soddisfazione. Vittorie importanti in chiave salvezza per il Nojar Zellina (3-2 all’Atletico Pertegada) e il Carlino San Gervasio (2-1 al Sette Sorelle), mentre l’1-0 con cui la Polisportiva Bibione supera il San Marco Gradisca lascia ancora acceso il lumicino di speranza di salvarsi per la formazione balneare.

SECONDA CATEGORIA

6-0 per la capolista del girone A Real Sella ad un Chiarisacco che può comunque vantare un discreto margine sulla zona calda. Vittoria a dir poco di importanza vitale per il Flumignan Possec, capace di imporsi 3-1 sul terreno dello Sclaunicco e ridurre a due le lunghezze dalla formazione di Lestizza la quale ad oggi sarebbe salva. Bellissimo punto quello conquistato dal Drink Team Goricizza che, nonostante abbia la speranza di permanenza in categoria appesa ad un filo, ferma la seconda della classe Atti Impuri, rallentandone parzialmente la corsa verso sogni di gloria.

Vittorie con il medesimo punteggio di 0-2 ed entrambe in trasferta per le due regine del girone: il La Rosa ha espugnato il campo dell’Atletico Bulbao, il Merce Rara quello della Strassoldo Alcolica. In chiave salvezza, pareggio che accontenta entrambe tra Fobal e AC Gorizia permettendo loro di uscire momentaneamente dalla zona calda.

Continua il magic moment del Billerio Magnano: dopo aver preso lo scalpo della capolista, si impone anche sul Racchiuso. Ha parlato del momento mister Dordolo “Il segreto è senza dubbio la coesione del gruppo, la voglia di divertirsi e di stare insieme, uniti allo spirito di sacrificio e alla volontà di ottenere un risultato che ad inizio campionato sembrava fosse impossibile per molti di noi.” Ovviamente, è stato poi chiesto al coach un pensiero riguardo al sogno promozione “Arrivati a questo punto è impossibile non credere alla promozione, anche se, come detto prima, se arriverà sarà davvero inaspettata ma sicuramente strameritata. Ogni partita da adesso in poi potrà essere un ostacolo se non verrà affrontata con il giusto spirito e concentrazione. La squadra ha voglia da vendere a tutti, dai titolari fino a quelli che entrano a partita in corso, a loro volta pronti a dare il loro contributo. Tutti sono importanti, nessuno è indispensabile: permettetemi di individuare in questo elemento la forza di questo gruppo”. Goal che valgono i due punti di Ermir Buddla e Roberto Menis. L’Adorgnano dal canto suo ritorna però a correre dopo lo stop dell’ultima giornata e supera 1-0 il Braulins.

Nel girone D i Warriors sembrano aver messo alle spalle la sconfitta nel derby e tornano a dettare il ritmo infierendo un perentorio 0-4 all’Orzano. Rallenta invece leggermente la corsa e si stacca dal trenino di testa il SanGottardo, fermato sul 2-2 sul terreno amico da La Girada. Campeglio ancora sugli scudi e secondo posto in saccoccia dopo il 4-2 ai Redskins, reti di Alberto Cudicio, Gianluca Fiorita, Mattia Mansutti e Cristian Chinese.

TERZA CATEGORIA

Gli Amatori Cisterna riescono ad avere la meglio sul Susans per 1-4 e conquistano la vetta della classifica solitaria, proprio ai danni dei rivali dell’ultima giornata: Diego Colesan mattatore con una doppietta. Ha parlato del big match di giornata Fabio Minighini: “Lo scontro con il Susans è stato molto impegnativo per la forza dell’avversario e soprattutto per i molti giocatori infortunati che abbiamo in rosa in questo momento. La formazione è stata facile da fare per mister Mucignato: la panchina era composta da giocatori tutti con acciacchi e lo stesso allenatore è stato costretto ad entrare in campo nella ripresa. Grandi meriti vanno a lui e al vice Bragagnolo, entrambi ottimi a tirare fuori il massimo anche da quei giocatori che fino ad ora avevano giocato poco.” Viste le poche giornate restanti, continua affermando che “per la promozione il problema più grande è quello di recuperare tutti gli infortunati, anche se non posso fare altro che lodare coloro i quali hanno meno spazio ma si fanno sempre trovare pronti. Le prossime partite saranno complicate ma ho fiducia perché il gruppo è compatto anche fuori dal campo come dimostriamo ampiamente ogni post partita (da segnalare il simpatico siparietto tra le due squadre sulla chat del girone che potete trovare condivisa sulla nostra pagina Facebook, ndr). Mi preme molto sottolineare la prestazione di capitan Ortis, fresco quarantacinquenne visto che ha compiuto gli anni lo scorso venerdì ma sempre uno dei migliori in campo.” Mantiene il passo la Brigata Leonacco con l’altro 4-1 di giornata, questa volta ai danni dello United.

Gli Amatori Giussago riescono nell’impresa di fermare parzialmente la capolista del girone B San Vito al Torre: 1-1 il finale con firme di Riccardo Dalla Pozza e Alessandro Peroni. Ne approfitta per compiere l’aggancio in testa il Gruaro, grazie all’intera posta in palio conquistata contro il Villa.

Nel girone C, salvo tutti gli inconvenienti del caso, Chiasiellis e Pozzuolo si candidano prepotentemente alla conquista della promozione: sono infatti 6 i punti di vantaggio dopo le vittorie nell’ultimo turno rispettivamente su Biauzzo (0-2) e Lumignacco (1-3)  sulla terza in graduatoria, tenendo come riserva il fatto che molte squadre devono ancora giocare qualche recupero. Partita combattuta e pareggio tra Carioca e Osuf: ai manzanesi non è basta la funambolica doppietta di Masala per portare a casa l’intera posta in palio visto che si sono fatti raggiungere dalle reti di Andrei Adrian Ghiurca e Marco Scorcia.

css.php