Climassistance gelata dai Duronons

Friuli Collinare c5 . È finita la sosta natalizia ma la Climassistance, che aveva finito l’anno in testa nel campionato di Eccellenza, trova un’altra sorpresa, stavolta meno gradita. Gliela presenta la formazione dei Duronons che regge alla grande il confronto con la capolista e ottiene una vittoria importante per la salvezza. “Le condizioni meteo avevano messo in dubbio lo svolgimento della gara” ci racconta Fabiano Zanutta dei Duronons, “per fortuna la neve è stata clemente.
La partita è stata in equilibrio fino al decimo quando con due ottime ripartenze siamo riusciti a trovare il doppio vantaggio con il neo entrato Taverna. Nel giro di poco tempo però gli avversari hanno riagguantato il pareggio sfruttando due imprecisioni difensive della squadra di casa, prima con Piu che sfrutta una non perfetta chiusura al centro dell’area del difensore locale anticipandolo e poi con Lanzilli lucido a sfruttare un passaggio suicida ad attraversare l’area di Zanutta. Ed è proprio Zanutta che pochi minuti dopo riporta in vantaggio i Duronons con un tiro al volo su corner che finisce in rete dopo una sfortunata deviazione del difensore ospite. Secondo tempo che riparte da dove si era concluso il primo con tanto agonismo,  buone giocate ed azioni da entrambe le parti con le squadre che danno il massimo per portare a casa i due punti. Gli ospiti però riescono ad essere più incisivi e riescono prima a pareggiare con una bella girata di Sattolo e poi riescono a portarsi in vantaggio con Romanin abile a smarcarsi di due difensori locali con un tocco che li prende in contropiede e successivamente ad insaccare con un tocco sotto a scavalcare il portiere locale Ferro, che si mette in evidenza per più di qualche importante parata nel corso della partita, in uscita bassa. I ragazzi di mister Zanutta non ci stanno ed alzano i ritmi determinati a vincere una partita molto importante per il proseguo della stagione. Nasce così da un contropiede personale la ripartenza che porta alla punizione dal limite dell’area di rigore della Climassistance che Zanutta riesce ad insaccare con un tiro a girare insaccatosi nel sette, con il portiere ospite rimasto spiazzato. Passano pochi minuti e nuovo vantaggio. Navarria con un bel gesto si libera dell’avversario e con un tiro secco insacca nell’angolo basso alla sinistra del portiere. Nonostante le proteste degli avversari per un presunto rigore non fischiato allo scadere dall’arbitro De Leonardi, autore di una buona direzione di gara, è il gol vittoria per una partita tanto difficile quanto ben giocata da entrambe le squadre.”.
Nessuna sorpresa, solo conferme per il Giangio Garden e il Manzignel che vincono col minimo distacco contro Modus Stellare e Real Madris. Sorprendente la scalata del Giangio Garden, ora in zona podio, mentre non cambia la musica  per i Banana Five, sconfitti  in trasferta a Premariacco contro un solido Felettis United, e costretti a vestire ancora la maglia nera del girone. Nelle retrovie c’era attesa anche per lo scontro salvezza tra Ele.V.ation e Forte&Chiaro. Ad avere la meglio sono i padroni di casa (5 a 4) , capaci di confezionare una vittoria sudata quanto importante per morale e classifica.
Vittoria in trasferta e di nuovo rivede la vetta La Bombonera: la sua prima dell’anno coincide  con un settebello calato ai danni della Pol.Valnatisone.  Risponde presente e rimane in scia il San Daniele. I collinari passano sui BastardiSenzaGloria con una prestazione da 10 e lode (10 a 6 il finale).  Bene anche il Pagnacco che dimostra di meritare la sesta posizione in classifica superando il fanalino di coda, la Friuli Antincendi, squadra che non riesce ad aumentare il suo magro bottino di 2 punti.
Si ferma contro il Capo Horn il primato in solitaria nel Girone A di Seconda Categoria dell’Atletico Masé dopo il pareggio in casa. Lo raggiunge a quota 20 punti il Muppet C5 che supera senza grandi difficoltà l’Adorgnano C5. Insegue a due punti la cima  l’ABS che manda  un segnale importante dilagando per 13-2 in casa dell’Athletic Club dimostrandosi nel contempo come uno dei migliori attacchi fra tutti i campionati. Ottima ripartenza anche per il Passons che consolida il quinto posto con una vittoria tra le mura di casa contro il Taboga C5. La nostra speranza è  giocare un girone di ritorno migliore rispetto all’andata, chiosa Nicholas  Varutti: “Il Passons è nato quest’anno, è una squadra che ho voluto costituire dopo l’esperienza nel calcio a 11. Siamo una squadra di amici, ci conosciamo da una vita ma non tutti abbiamo giocato a calcio a 5. Questo all’inizio ci dava alcune difficoltà, poi abbiamo iniziato a conoscerci anche dentro al campo ed a capire meglio il gioco migliorando,  per esempio, nella fase difensiva. La partita col Taboga è stata equilibrata fino al 2º tempo, nel quale siamo stati superiori sul livello fisico. È stata una partita combattuta, una sfida che magari all’andata sarebbe potuta finire con una sconfitta per noi.”.  Al Taboga costa cara questa battuta d’arresto soprattutto perché la sua diretta inseguitrice, la Pizz. Al Collio Reana,  superata la New Team, la riavvicina. Tra le due ora c’è solo un punto di differenza.
Francesco Paissan
css.php