Thermokey scalda i motori, Lokomotiv avanti tutta

Si è appena concluso il terzo turno del Collinare C11 e, complice qualche partita rimandata per condizioni meteorologiche avverse, le classifiche dei vari gironi offrono solamente due squadre a 6 punti: Thermokey e Lokomotiv Trivignano.
Andiamo ora a fare il punto sui campionati e a sentire le voci di alcuni dei protagonisti.
ECCELLENZA
Come detto, prosegue a vele spiegate la marcia nella massima categoria della Thermokey, capace di imporsi per 1-0 sul campo del Pozzuolo campione in carica grazie al goal di Giametta.
Ottima prestazione anche dei Drag Store che hanno subito rialzato la testa dopo la sconfitta nel derby battendo per 2-1 lo Ziracco; primi due punti in campionato anche per il Montenars, uscito vittorioso dal confronto con il fanalino di coda Dinamo Korda. Punto importante quello ottenuto a pochi minuti dal termine dal San Lorenzo in trasferta contro la Savognese: la squadra di casa si è dimostrata abile ad imporre per lunghi tratti di partita il proprio ritmo ma l’imprecisione sotto porta non ha permesso di chiudere la partita già nella prima frazione di gioco. “Inizialmente pensavamo di trovare alcune difficoltà a fare la squadra-racconta il DS Lizzi Claudio-ma grazie all’inserimento in gruppo di diversi giovani della zona puntiamo a toglierci diverse soddisfazioni, magari raggiungendo le prime posizioni della classifica. La nostra forza è e deve assolutamente rimanere il gruppo, fuori e dentro al campo”.
PRIMA CATEGORIA
Il girone A ha un nuovo padrone: il Vacile del  bomber Dreon Fabio, già a segno 5 volte in questo avvio di stagione. Subito dietro alla capolista si trova un gruppetto di tre squadre: Tramonti, Al Cardinale e Highlanders. A fare rumore è però la prima vittoria del Tissano, che dopo la buona prestazione di Tolmezzo è finalmente riuscito a portare a casa il bottino pieno contro il Majano con i goal di Tonizzo e Visone.
Nel girone B viaggia a vele spiegate il Lokomotiv Trivignano grazie alla rete del capocannoniere Iurlaro Antonio, indispensabile per superare il Torsa. La formazione di Pocenia sta trovando più difficoltà del previsto ed è ancora ferma a 0 punti insieme a Bilione, superato con un netto 5-1 dallo Jalmicco dell’altro bomber ( 4 reti all’attivo) Daniele Zompicchiatti, e Carlino.
SECONDA CATEGORIA
Regna l’equilibrio nel girone A di seconda categoria dove al comando ci sono ben quattro compagini: Real Sella, Portomotori, Palazzolo e Palut Prissinins.
In testa al girone B ci sono invece Muzzanella e Merce Rara. La squadra di Staranzano ha superato per 5-1 gli Amatori Cormons e, con una partita disputata in meno, si candida ad essere una delle favorite per il salto di categoria a fine anno. Il mister Samuele Pandos racconta così della partita: “Siamo stati bravi a recuperare lo svantaggio nel primo tempo, poi complice un calo degli avversari abbiamo messo il risultato al sicuro”; stuzzicato con una domanda sugli obiettivi della stagione si è invece subito sbilanciato definendo “la promozione come obiettivo da raggiungere, per tornare subito in prima categoria dopo la cocente retrocessione dello scorso anno. La rosa quest’anno può contare su nuovi giocatori sia giovani che esperti con alle spalle alcuni anni in categoria: pensiamo di aver creato il giusto mix per puntare in alto”.
Nel girone C l’ultima giornata è stata caratterizzata dal segno X, con ben tre pareggi su quattro partite disputate: l’unica eccezione è stata la vittoria del Billerio Magnano per 1-0 sul Sedilis.
Protagonisti assoluti dell’ultimo girone di Seconda i Warriors, impostisi per 3-0 sul campo dei Redskins, e il Campeglio: le due squadre hanno in organico gli attuali re della classifica cannonieri, Klaric Manuel e Spina Mario.
TERZA CATEGORIA
Nel girone A prosegue spedita la marcia di Dream Team, Susans e Axo Club Buja, capaci di ottenere due vittorie in altrettante gare disputate.
Il girone B vede in testa ben tre squadre, con il Corno Calcio pronto ad inserirsi in una eventuale battaglia per la promozione, forte di una rosa già molto competitiva, arricchita con giocatori che possono vantare numerose presenze nelle massime categorie regionali. E’ il caso di David Passalenti,  per molti anni centrocampista della Virtus Corno, il quale ha deciso di abbracciare un progetto ambizioso come quello della società biancoazzurra.
Nel girone C fa rumore la vittoria ottenuta dal Villaorba al Gumini di Manzano contro i Carioca, dopo una partita decisa sostanzialmente dalla bravura nei calci piazzati: i 5 goal sono arrivati infatti da tre rigori concessi dal direttore di gara e due punizioni dal limite dell’area. La rincorsa al Pozzuolo capolista è l’obiettivo stagionale per un gruppo molto nutrito di squadre, che non vogliono lasciarsi sfuggire l’obiettivo promozione.
Cristian Tulissi

css.php