I Gunners “sparano” solo due cartucce, al Bunker 3 il titolo di re di Coppa

E’ il  Bunker 3 il re di Coppa e la squadra carnica può finalmente esultare. E’ alla terza finale consecutiva ma fino ad oggi ha raccolto solo secondi posti. Eh si, perché nelle due stagioni precedenti il team di capitan Andreutti era arrivato due volte nella finalissima del Campionato “Giancarlo Geretti” perdendo, in entrambi i casi, l’epilogo per 1-0. E forse, nella sua testa c’era la paura di fallire anche in quest’occasione tant’è che l’ingresso in campo e le prime fasi di gioco hanno dimostrato che la testa non era sgombra, c’era qualche ombra da diradare. Merito anche di un Gunners che ha dimostrato di valere e ha cercato con alcuni guizzi di aprire un match rimasto in equilibrio fino allo scadere della prima frazione,  quando una spettacolare rovesciata dello spauracchio Rupil, ha aperto le danze.  Nella ripresa il team di Povoletto non si è dato per vinto continuando a creare gioco ed affondare i colpi. Ma il Bunker è attento e pronto a ripartire. Lo scopre la difesa dei Gunners che cade ancora, centrata da un gran fendente di quel vecchio marpione di Gildo de Toni, lesto a chiudere una serie di fraseggi in velocità e far partire un siluro in diagonale che si spegne nel sette. Passano pochi minuti e Rupil compie un altro capolavoro, trovando la doppietta personale e arrotondando il punteggio. Partita chiusa?  Assolutamente no perché nel finale i Gunners gettano il cuore oltre l’ostacolo e riaprono la sfida su rigore trasformato da Stampetta. Tra l’altro in quell’occasione è espulso, per doppia ammonizione, Brovedan, situazione che galvanizza ulteriormente i ragazzi di Povoletto e comincia a fra scricchiolare le certezze di un Bunker che ora si sente sotto assedio.  I Gunners ci credono ma raccolgono i loro sforzi solo allo scadere con Benedetti. Ormai è tardi, il triplice fischio di un ottimo Minniti certifica la vittoria di un Bunker  che può festeggiare assieme alla sua dirigente Annalisa Dario la quale, nella giornata, gioisce due volte: una per il suo compleanno e l’altra per la bella vittoria ottenuta dalla sua squadra.
Finale Coppa  “Giancarlo Geretti” giocata il 21 maggio 2016 al “L.Zanussi” di San Daniele

OVER GUNNERS  – ADM BUNKER   2 – 3

Over Gunners Povoletto:  R. Iacobuzio, Benedetti, Caruzzi, Cecotto, Cencig, Crast, Degano, Devoti, Di Gaspero, Dordolo, L. Iacobuzio, Mestriner, Petri, Petrigh, Pittolo, Pontonutti, Sostero, Stampetta. Dirigenti: Filippig, Flebus, Bertoni, L. Giorgiutti, S.Giorgiutti.

ADM Bunker 3: Pascolo, Andreutti, Brovedan, Cargnelutti, Clapiz, De Nipoti, De Toni, De Tonia, Del Fabbro, Faleschini, Farinati, Macri, Martin, Paul, Pillinini, Rupil, Toppan. Dirigenti: A.Dario, Tomat

Marcatori: Nel Pt al 40° Rupil. Nella ripresa al 14° De Toni, al 24° Rupil, al 36° Stampetta (Rig), al 39° Degano.

Arbitro: Luigi Minniti coadiuvato dai sig.ri Marco Grossi e Danilo Margheritta

Note: ammoniti Di Gaspero, Petrigh e Pontonutti per Over Gunners, Andreutti e Rupil per ADM Bunker. Espulso (doppia ammonizione) al 35 St Brovedan.

Guarda tutte le foto

css.php