Cicciolotti per la terza volta campioni

Cicciolotti 2014 2015

 

Finale Campionato amatori C5

Giocata il   31/05/2015 a Mereto di Tomba

Cicciolotti – STU Fagagna c5   5 – 2

Cicciolotti: Missio, Matteo Bianchin, Massimo Bonino, Cecconi, Cestari, Di Benedetto, Di Gaspero, Pinosio, Pitassi, Sullo, Venier, Zamparo. Dir: Stefano Bonino, Andrea Bianchin, Rigonat.

STU Fagagna c5: Stella, Cecone, Greatti, Iriti, Nobile, Tomasino. Dir: Dreossi, Rescazzi, Caravello

Arbitri: Pasquale Lombardi e Maurizio Pozza

Marcatori: Nel Pt al 24° Tomasino. Nella ripresa al 10° Pitassi, al 15° Cecone, al 18° Cecconi, al 21° e al 24° Massimo Bonino, al 25° Matteo Bianchin

Note: ammoniti Cecconi e Pitassi per Cicciolotti, Iriti per STU Fagagna

 

Mereto di Tomba: I Cicciolotti si laureano campioni nel campionato amatori calcio a 5 e conquistano il loro terzo titolo. Non è una partita facile per gli uomini di mister Stefano Bonino che trovano nello STU Fagagna un avversario pericoloso nelle ripartenze e parco a concedere spazi. L’avvio è con due squadre molto attente che tendono a non scoprirsi e, laddove le maglie difensive si allargano, ecco che gli interventi di Stella e Missio, a blindare il punteggio. Solo al 24° del primo tempo, da uno schema su punizione, si apre la partita. Nobile è atterrato al limite, batte capitan Iriti che finta il tiro e passa a Tomasino abile, da posizione defilata, a gonfiare il sacco. Nella ripresa i Cicciolotti fanno salire il ritmo e al 10° pareggiano: Massimo Bonino pesca con un lancio millimetrico Pitassi che, in corsa, incrocia il tiro e pareggia. La sfida è avvincente, i Cicciolotti provano a inventare ma è lo Stu Fagagna a essere pericolosissimo di rimessa tanto da trovare il vantaggio con Ceccone. Ma il team di capitan Zamparo non ci sta e perviene al pareggio con una bella azione in velocità capitalizzata da Cecconi. La sfida continua a regalare parecchie emozioni, continui cambi di fronte rendono avvincente un tenzone, dove le strepitose parate dei due portieri, fanno pensare ai supplementari. Ma non è così. Un errore difensivo dei fagagnesi, con palla persa in uscita dall’area, a 4 dalla fine, costa caro. Massimo Bonino, fino a quel momento ben marcato da Greatti, gli ruba palla e sigla il 3-2. A questo punto il Fagagna si getta a capofitto ma viene ancora freddata: prima da un gol capolavoro di Massimo Bonino e poi dal diagonale di Matteo Bianchin.   

Commenti

Leave a Reply

Devi essere loggato per inserire un commento

css.php