ASDRC MODUS STELLARE – FELETTIS UNITED c.5 4 – 2

Articolo pubblicato sul sito: FELETTISUNITED C.5

Dopo la lunga sosta, complici due rinvii, i ragazzi di mister Bergagna sono attesi dall’ostica trasferta a Tarcento in casa Modus, bestia nera dei bianco-azzurri. Quattro i precedenti, altrettante le sconfitte. Lo United recupera Alessandro e capitan Burlon e cerca punti per restare nei piani alti della classifica. Gara molto tattica sin dalle prime battute con i padroni di casa che lasciano il pallino in mano agli avversari senza tuttavia concedere spazi. Sono gli spunti personali a creare emozioni, Dilena con un gran tiro da fuori coglie l’incrocio dei pali, mentre Lendaro dalla parte opposta, trova il diagonale vincente che beffa Piani e Linza e sblocca la gara. Il Felettis prova a reagire, ma sbatte contro il muro giallo-nero. I padroni di casa, invece sfruttano tutte le sbavature ospiti e da un passaggio sbagliato di Pali a centrocampo trovano il raddoppio con Bovolini. 2 a 0 e gara tutta in salita. Nel finale di tempo botta e risposta: accorcia Alessandro che sfrutta un rimpallo favorevole per battere Canola in uscita, poi ci pensa il solito Lendaro a riportare lo United a distanza di sicurezza direttamente su calcio piazzato, deviato da Piani nella propria porta.Nella ripresa il canovaccio della gara non cambia. Ospiti che fanno la partita, ma non trovano la via del gol vuoi per i meriti della difesa dei padroni di casa vuoi per la sfortuna che ferma prima Dilena con il secondo palo e poi capitan Burlon con la palla smorzata dal portiere e salvata sulla linea dall’ultimo difensore. A dieci dal termine il pressing a tutto campo del Felettis porta i suoi frutti. Canola cerca il dribbling su Pali e dal rimpallo tra i due la palla finisce in rete, 3 a 2 e gara che si riapre. Le speranze ospiti però durano pochi secondi perché il solito Lendaro sempre su punizione chiude la gara sul 4 a 2 sfruttando questa volta la decisiva deviazione di Pali in barriera. Il forcing finale dello United non cambia il risultato nemmeno quando Orso dopo un gran numero: scavetto a superare due difensori, si fa ipnotizzare dall’estremo di casa che di piede gli nega la gioia del gol. Prima sconfitta stagionale e tabù Modus che si rivela ancora una volta insuperabile nonostante una buona prestazione.

Commenti

Leave a Reply

Devi essere loggato per inserire un commento

css.php