SAVOGNESE SEMPRE PIU LEADER DEL GIRONE “D” DI SECONDA CATEGORIA

Savognese 2014 - foto redam
Savognese 2014 – foto redam

TURKEY PUB 0 SAVOGNESE 1 TURKEY: Bernardis, Puzzo, Domenis, Braidotti (Zuliani), Olivo (Chiodini), Iussa, Codramaz (Cicuttini), Cencig, Talotti, Sambo (Petta), Jermol. SAVOGNESE: Lizzi, De Sabata, Qualizza, Francesco Cendou, Harst (Max Medves), Predan, Hafner (Mattia Cendou), Stres, Gosgnach (Lombai), Tine Medved (Gorenschek), Zufferli (Paravan). ARBITRO. D’Andrea di Manzano. MARCATORE: Al 12’ Tine Medved. NOTE. Angoli 5 a 3 per il Turkey Pub. Ammoniti Olivo, Petta, Jermol, Francesco Cendou, Predan, Stres e Lombai. Purgessimo. C’era in palio la leaderchip del girone D nel sentito derby tra Turkey Pub e Savognese ed il match, pur costretto a disputarsi su un campo al limite della praticabilità, non ha certamente deluso le aspettative con le due formazioni a non lesinare estremismi agonistici (otto gli ammoniti complessivi) ma interventi condizionati dalle condizioni del terreno di gioco, mentre sul fronte tenico-tattico, la Savognese ha dimostrato di valere il primo posto con diverse individualità di spessore ed un migliore assetto rispetto all’ avversario. Per i “tatanka” il mea culpa per la poco lucidità in fase conclusiva ma resta il rammarico per la rete di Petta ingiustamente annullata dall’arbitro per un presunto fuorigioco attivo di Domenis (che non c’era in quanto sul colpo di testa di Petta la sua posizione non oscurava la visione del portiere Lizzi). Gli episodi decisivi ad inizio derby: al 7’ intervento di Francesco Cendou su Cencig che induceva il direttore di gara a concedere la massima punizione che Talotti mandava a stamparsi sulla traversa, mentre al 12’ la Savognese trovava il gol che poi avrebbe deciso il derby. Piazzato dai 25 mt di Tine Medved con palla a centrare l’incrocio dei pali quindi palla a rimbalzare sul corpo del portiere Bernardis e poi entrare goffardamente in rete. Impercettibile la reazione dei padroni di casa, quindi al 27’ un pennellato cross da fondo campo di Gosgnach non trovava la deviazione vincente di Medved, poi due conclusioni in successione di Gosgnach non avevano gli effetti sperati, Nel finale di tempo Turkey all’arrembaggio ma la difesa della capolista concedeva pochissimo spazi e quando questi si materializzano Lizzi non correva soverchi pericoli. Ad inizio ripresa palla del raddoppio per gli ospiti, ma la botta a colpo sicuro di Francesco Cendou veniva respinto dagli stinchi dei difensori locali, mentre sul fronte opposto una punizione a pelo d’erba di Domenis non veniva intercettata da alcun compagno d’attacco.
Savognese in paradiso dopo aver fatto suo il derby con il Turkey Pub - foto redam
Savognese in paradiso dopo aver fatto suo il derby con il Turkey Pub – foto redam
Al 17’ il già raccontato episodio della rete non convalidata per il Turkey Pub, quindi il via alle molte sostituzioni e “tatanka” ad operare un disperato tentativo per giungere al pareggio, ma Lizzi ogniqualvolta impegnato si faceva trovare sempre predisposto alle parate poi quando non ci riusciva ci pensavano i suoi difensori a metterci una pezza. Al triplice fischio di D’Andrea, per i tifosi della Savognese fuori i campanacci per festeggiare una vittoria che potrebbe dire storica promozione in Eccellenza. Renato Damiani

Commenti

Leave a Reply

Devi essere loggato per inserire un commento

css.php