Bar da Milly – ASD A.C.Ciconicco V. 0 – 1

Lunedì 4 Febbraio all’Arduino Forgiarini di Osoppo va in scena il “posticipo” della prima giornata di ritorno tra il Bar da Milly e l’ACCV. Le formazioni sono appaiate in classifica a 9 punti, ma i padroni di casa hanno ancora una gara da recuperare; gli ospiti da par loro hanno terminato il girone di andata con una bella vittoria contro gli Sclapecjocs, compagine che ha ben figurato per tutto il girone d’andata. Mister De Prato deve fare i conti con parecchie defezioni: Contardo ha rimediato un grave infortunio durante la pausa invernale, Ziraldo e Zucchiatti squalificati, Furlano in fase di recupero e molti indisponibili, tra i quali il panzer Calgaro ed il jolly Di Biaggio. Gli ospiti si presentano con l’ormai classico 3-5-2, con Rizzo tra i pali, Zoratti, Varutti e Nardone sulla linea difensiva, Ansoldi, D’Angelo, Bierti a centrocampo, Berini e Righini sulle corsie esterne e Pirrò con Marioni in attacco. Il Ciconicco-Villalta parte decisamente sornione, quasi non si ricordasse delle belle partite che ha disputato nella chiusura del girone di andata, e cosi il Bar da Milly può permettersi di impensierire più volte la porta difesa da un particolarmente attento Rizzo. L’estremo difensore si rende protagonista di molti interventi sicuri, e nega più volte il vantaggio ai padroni di casa; dove non arrivano i suoi riflessi per fortuna ci pensa la traversa a strozzare in gola l’urlo di gioia del Bar da Milly, quando con un calcio di punizione ben calibrato centrano il legno e sulla successiva ribattuta mancano clamorosamente la rete. L’ACCV cerca di impostare la manovra ma fatica a far girare la palla; solo in un paio di occasioni si presentano dalle parti di Marchiol, ma senza impensierirlo seriamente. Il primo tempo termina 0 a 0, ma i padroni di casa avrebbero certamente meritato la rete. La ripresa vede un Bar da Milly leggermente più arretrato, e l’ACCV non può far altro che approfittarne iniziando a tessere la manovra per portarsi in vantaggio; è infatti sugli sviluppi di un calcio d’angolo al 10° della ripresa che Berini riesce a spingere in rete la palla calibrata di D’Angelo, realizzando una rete importantissima per gli ospiti. Nonostante il vantaggio l’ACCV non si chiude in difesa ma continua a giocare a viso aperto; si registrano infatti altre due occasioni nitide per il raddoppio, prima con Pirrò stoppato splendidamente da Marchiol, e poi su un pasticcio dei padroni di casa su calcio d’angolo. Il Bar da Milly si sbilancia alla ricerca del pari, ma la difesa ospite chiude bene e lascia loro solo un gran tiro da fuori che sfiora l’incrocio ed un colpo di testa in dubbia posizione di fuorigioco. Dopo 5 minuti di recupero, a causa della girandola di cambi che ha visto anche l’ingresso in campo di Di Martino per Ansoldi, arriva l’agoniato, per l’ACCV, triplice fischio finale che decreta la vittoria esterna per 1 a 0. L’ACCV sale cosi a 11 punti, continuando una striscia positiva che lascia ben sperare i propri “numerosi” tifosi, ma sopratutto da coraggio in vista del “derby” con il Cisterna che all’andata li castigò severamente. La squadra ha dimostrato di saper attende l’avversario e di poter colpire, senza poi pero rinunciare al gioco, nonostante le tante assenze e i pochi ricambi. Il Bar da Milly, come all’andata, può prendersela con la sorte che le ha negato, per quello che ha fatto vedere sul campo, almeno un punto. Autore: Massimo Varutti
inviato da: Rizzo Manuel

Print Friendly, PDF & Email

Commenti

Leave a Reply

Devi essere loggato per inserire un commento